4 posti sconosciuti da provare assolutamente a Phuket

4 posti sconosciuti da provare assolutamente a Phuket

4 posti sconosciuti da provare assolutamente a Phuket! In verità non ce ne sono solo 4 ce ne sono molti di piu! Qui ce ne sono solo 4, che dovete assolutamente provare.

Vedi anche:  Cosa vedere e cosa fare a Phuket – la Guida-

Phuket è un isola tutta da scoprire, dove ci sono posticini non conosciuti al  turismo di massa. Piccoli bar, ristorantini caratteristici, caffetterie, alcuni daile ubicazioni non proprio normali, ma tanto incredibili da far rimanere di stucco. Altri meno spettacolari ma con del cibo da leccarsi i baffi. Andando a zonzo in motorino per l’isola, senza una meta ben precisa ed imboccando stradine improbabili io e la mia amica Virginia siamo venute a conoscenza di locali da lasciarci a dir poco sera fiato. Qui ve ne svelo alcuni, così per farvi venire voglia di esplorare questa splendida Isola ricca di sorprese una volta finito l’incubo Covid.

banner per consulenza

 

Il River cafè: Sorseggiare una bevanda con i piedi a mollo

Il river cafe, non si trova su un fiume, ma dentro un fiume! Vabbè non un fiume vero dai, ma più un ruscello. Quando arrivi al parcheggio sembra uno di quei posti anonimi, piccoli e senza personalità, ma quando ordini e ti dicono di sederti, bè, lì ti rendi conto che non è assolutamente un posto normale. Le scale scoscese di ferro che portano all’esterno ti catapultano direttamente nella natura dal verde cangiante. E quello che ti trovi davanti sono tavolini e sedie posizionati direttamente nel letto del fiume.  Ebbene si, ti siedi con i piedi a mollo e mentre i pesciolini ti fanno un’ insopportabile( a mio avviso) pedicure, ti puoi gustare un buon the freddo o un bel piatto di Pad Thai. Insomma un posto dove andare assolutamente.

The river Cafe: caffe con I piedi a mollo

 

Dove si trova The River Coffe: La mappa

Rimpan Sea Food: il posto giusto dove mangiare le “Sea Cicadas”

Questo ristorante si trova proprio sotto il ponte sarasin, ( ponte che collega Phuket alla terra ferma) di speciale oltre al fatto che è situato su un lembo di spiaggia all’estremo nord dell’isola è anche il fatto che qui si mangia una cosa speciale difficile da reperire nel resto dell’ isola. Le Sea Chicadas. Cosa sono? dei piccoli crostacei che hanno proprio la forma delle cicale, gli insetti intendo. Vengono servite fritte, croccanti e gustose, ma si possono tranquillamente avere anche in altre preparazioni. Se anche voi avete la curiosità di provare cose diverse oltre alle solite zuppe ( meravigliose certo) o solito Pad Thai, questo è un posto che fa per voi.

Sea Cicadas fritti

Dove si trova il Rimpan Sea Food: La Mappa

Sunt (h)ree: Il locale very local che non ti aspetti

Arrivare al Sunt (h)ree non è proprio semplice semplice. Si trova nell’aria nord di Phuket Town, in mezzo al verde. È un posto esclusivamente frequentato da giovani Thai hai si ritrovano qui per suonare la chitarra e stare insieme. Il locale è interamente fatto di lamiera e legno recuperato, di gran gusto, devo dire, dove capeggia un’ immagine in ferro battuto del vecchio ed amato Re.  Il caffè non è male  ma il bello di questo posto è la sua ubicazione ed il fatto che di “ Farang” non ce n’è manco l’ ombra. Quindi se volete vivervi un pò di sana “ Thailandesita’ ”  venite qui in questo posticino fuori da ogni immaginazione.

terrazza nel verde

Dove si Trova Il Sunt(h)ree: La Mappa

Mee Ton Poe: Gli Hakkien migliori della Città

Dovete sapere che Phuket è dal 2015 città della Gastronomia, certificato assegnato dall’ UNESCO, prima città Asiatica a ricevere questo riconoscimento. Questo significa che l’isola non è solamente costellata da cibo studiato ad hoc per i turisti ma è un posto dove si trovano gusti veri e tradizionali, fatti con ingredienti ricercati e genuini. Vado pazza per il cibo Thai, ma di quello vero senza edulcoranti ed insaporito vari ed è per questo che vado in giro come una pazza per l’ isola a cercare luoghi fuori dal comune. Il Mee Ton Poe è un posto Thai- Chinese molto famoso tra la popolazione locale, dove il giovane padrone di terza generazione porta avanti la tradizione degli Hakkien: spaghettoni gialli con un condimento a dir poco particolare: maiale, totani, gamberi e uovo crudo da rompere e gustare, il tutto condito da una salsa che dire deliziosa è un eufemismo. Esperienza da provare assolutamente!

piatto di Hakkien con uovo

 

Guarda Il Video per un vero Tour Virtuale!

 

 

 

 

 

 

Bangkok in due giorni low cost

Bangkok in due giorni low cost

Se vuoi visitare Bangkok in due giorni ma hai un budget ridotto ed hai paura di non riuscire a farcela, beh sappi che ha Bangkok tutto è possibile. La città degli Angeli è fatta per tutte le tasche e le necessità. Se scegli dei posti economici ma puliti, tipo le guest House, ti muovi con i mezzi di trasporto locali, come: traghetto, Bus, metro, bts e mototaxi, mangi in ristorantini local, vedrai che il costo per due giorni sarà davvero irrisorio. Tra le altre cose Bangkok offre tantissime attività gratuite.

Bangkok in due giorni low cost

Il quartire di Thatien: La scuola dei Monaci

Se preferisci una situazione tranquilla dove la sera il traffico è inesistente e la pace regna sovrana, allora devi scegliere la zona di Ta Thien, nella old Bangkok. Qui c’è una delle Guest House più tranquille e pulite il  The Royal Thatien Village con annessa caffetteria. Le camere sono grandi e spaziose con tv, wifi e bottigliette d’acqua sempre a disposizione. La mattina presto potrai assistere al passaggio dei monaci, visitare il mercato del pesce secco e osservare la vita locale. Il meraviglioso mercato dei fiori poi ‘Pak khlong talat’ si trova a pochi passi dalla Guest House. Il quartiere di Thatien è anche molto comodo per gli spostamenti, essendo una zona molto visitata, data la presenza del Palazzo Reale e del Wat Pho.

Potrai trovare ogni sorta di mezzo low cost per spostarti in città: Traghetto,  metropolitana ( che si trova molto vicino all’ entrata del Palazzo Reale) e autobus, mototaxi.

La strada preferita dai Back Packers: Kaosan Road

Se invece sei una persona che ama stare in mezzo alla gente ha bisogno di uscire la sera, la famosa Kaosan road è il posto più indicato. Qui potrai trovare di tutto di più a dei prezzi davvero stracciati. Basta dare un’ occhiata alla cartina qui sotto e tutto ti sarà piu chiaro. Oltre ad avere un numero infinito di Hotel e guest house è anche un posto super comodo se devi comprare i biglietti per gli autobus che viaggiano verso Ayuttaya, Chiang mai ecc ecc. Ovviamente sono più costosi di quelli acquistati direttamente in stazione.
Booking.com

Le App che devi assolutamente scaricare per muoverti a Bangkok

Per poter affrontare Bangkok in due giorni low cost,  il miglior modo è quello di muoverti con i mezzi pubblici e con i taxi non ufficiali, di seguito trovi le migliori app da utilizzare a Bangkok ( ed alcune non solo a Bamgkok ma in tutta la Thailandia )

In Drive e Bolt le App più convenienti per i Taxi

Sono tre le app che vengono usate per i Taxi : Grab, In Drive e Bolt. La più famosa, Grab è quella con i prezzi meno interessanti rispetto a In Drive e Bolt. Scaricale tutte e tre in modo da fare un paragone ed accaparrarti il prezzo migliore.

Via Bus

Ottima app per muoversi con i mezzi pubblici è Via Bus. La App ti consente di avere informazioni sulla fermata più vicina, la tipologia dei bus ( con  A/C o senza ) ed il tempo di percorrenza.

Bangkok in due giorni low cost

Metro

A Bangkok in questi ultimi due anni sono state aperte delle nuove linee della metropoitana, come quella che da Sanam Chai ( Palazzo Reale) arriva fino a Chatuchak super comoda ( circa 12 fermate) sia per andare a visitare il mercato più grande di tutta l’ Asia sia per arrivare a Mochit la stazione degli Autobus da dove partono le linee notturne per Chiang Mai e Phuket. La App più usata è Bangkok Metro 

Dove Mangiare a Bangkok, non solo street food

E’ assodato che se vuoi mangiare low cost, lo streed food è assolutamente la scelta migliore che puoi fare. Ma se lo street food proprio non ti si addice a Bangkok potrai trovare un sacco di ristorantini davvero carini a dei prezzi super buoni. Veri e propri salotti di casa adibiti a ristorante, con tanto di televisione accesa sulla telenovela Thai del momento e padrona di casa in ciabatte che ti serve. Un modo super carino per mangiare cose buone, in un posto pulito a contatto con i local. Questo tipo di localini si trovano un pò ovunque devi solo aguzzare la vista.

Bangkok in due giorni, cosa visitare e quali attività low cost scegliere:

Sono tante le cose che puoi fare in due giorni a Bangkok senza dover spendere una fortuna: Se alloggi nella zona di Tathien per esempio puoi visitare il mercato degli amuleti che dista solamente 15 minuti a piedi.  Altrimenti puoi prendere il traghetto ( 16 thb) scendere a China Town e visitare il mercato di sampheng.

Puoi continuare il tuo percorso a piedi o con i mezzi locali ed arrivare al Wat Tramit, dove risiede la Statua del Buddha in oro massiccio più grande al mondo. Il costo per l’ entrata di appena di 40 thb a persona. Perdersi a China Town è davvero divertente e non si finisce mai di scoprire cose incredibili.

Bangkok in due giorni low cost

Se muoi dalla voglia di vedere un mercato galleggiante ma quello Damnoen Saduak è troppo lontano e non hai tempo per andarci i mercati  Talling chang e klong lat mayon dentro Bangkok fanno al caso tuo. Piu piccoli e meno turistici hanno ancora il fascino della Bangkok che fu.

Se hai voglia di scoprire l’ antico quartiere di Thomburi in un modo alternativo, lo puoi fare in bici con una guida locale Thai. un modo molto divertente di visitare il quartiere più antico di tutta Bangkok.

Vicino a Kaosan road c’è la Montagna Sacra, un posto da visitare nei tuoi due giorni a Bangkok. Per salire nella vetta dove c’è lo stupa bisogna salire 344 scalini. La vista è splendida e vale la pena fare un po di fatica.  Il costo è di 50 thb a persona. Inoltre c’e la possibilità di visitare gratuitamente il Wat Saket, un tempio davvero importante per la storia di Bangkok gratuitamente.

Come vedi di cose da fare in due giorni a Bangkok low cost ce ne sono tante, questa davvero è una minima parte.Buona scoperta!

 

 

 

 

Alla scoperta del “Red lotus sea” di Udon Thani

Alla scoperta del “Red lotus sea” di Udon Thani

A 40 km da Udon Thani c’è un posto che va visitato assolutamente, si chiama Red Lotus sea ed è un lago ricoperto da una quantità incredibile di ninfee rosa.

Ho visitato questo lago nel 2018, insieme ad un mio amico fotografo, durante la pianificazione di un viaggio che mi ha portato da Bangkok fino a alla provincia di Nong khai e ne sono rimasta affascinata.

 Alla scoperta del "Red lotus sea" di Udon Thani

 

 

Dove si trova e come ci si arriva: 

Il Red Lotus Sea si  trova  nel nord Est della Tailandia nel distretto di Kumphawapy  a 40 km da Udon Thani,  capoluogo dell’ omonima provincia. Per arrivare bisogna prendere un Taxi oppure affittare una macchina,  non esistono ancora autobus di linea. Costo a tratta 500/ 600 Thb. parola d’ordine : Contrattare ( I tassisti partono da 800 Thb )

Il lago non è stato ancora preso d’ assalto dalla massa, si può quindi godere della quiete e della meraviglie della natura circostante. Anche la vita del villaggio vicino è scandita dai ritmi delle stagioni e della raccolta del riso, tutto è circondato da pace, si respira un’ aria genuina.

 Alla scoperta del "Red lotus sea" di Udon Thani

il Tour  ha una durata di un’ ora circa ed a secondo del numero delle persone viene disposta una tipologia di barca. Eravamo in due e ci hanno dato una long tail Boat di legno, very original , non proprio stabile ma divertente. Da tre a 6 persone ci sono barche più grandi, in plastica.

Costo barca 2 posti 300 Thb , barca da 3 posti in su 500 Thb

 Alla scoperta del "Red lotus sea" di Udon Thani

 

Dove Dormire: Le Guest House 

Potete scegliere di dormire ad Udon Thani, ed arrivare la mattina come fanno  la maggior parte delle persone, oppure decidere di pernottare  in una delle tre Guest House che si trovano vicinissime al Lago:

Graham e Donlaya, è la prima che si trova arrivando, dista 500 mt dal’ imbarco ed è composta da una casa padronale e 4/5 bungalow in legno – non aspettatevi  chissà che-  ma il posto è pulito e ci si può anche cenare. Ideale per 1 notte. Il prezzo va dai 650  Thb per quello piccolo  ai 1500  thb per quello familiare. Sono prenotabili s

Mar de Bua:  E’ un complesso di recente costruzione,  ha delle belle camere con vetrata con vista lago e dei bungalow in legno. Ha  un grande ristorante con  molti piatti a base di Loto, dalle zuppe ai secondi piatti. Le porzioni non sono grandi ed il prezzo non è in linea con quanto offerto. Buono il caffè.  Il prezzo per la camera parte da 1000 Thb. sono prenotabili su

Nanny Home stay : Si trova in una stradina interna del villaggio è  una casa grande con delle camere, personalmente l’ ho vista da fuori e non esistono foto su internet, all’ esterno la casa  è tenuta molto bene con una bella vegetazione ordinata.  L’ unico contatto che c’è è il telefono +66 (0) 61 9233434 , tentare non nuoce!

Quando Andare: 

Il momento migliore  per visitare il Lago va da Ottobre a Marzo, quando il livello dell’ acqua  si abbassa ed i fiori vengono fuori. Lo spettacolo migliore è alle prime luci dell’ alba. Meglio non andare troppo tardi, le 8 al massimo  perché oltre al caldo,  il lago viene invaso dalle barche. La biglietteria apre alle 6

Curiosità: 

Ragazze  provenienti da ogni angolo d’ Oriente dai vestiti pomposi e dalle espressioni sognanti si fanno immortalare dai propri uomini tra i fiori, dando vita a delle foto di grande effetto.

 

Come comportarsi in Thailandia: le regole per un viaggio super

 

 

Consigli Utili : 

Se amate andare in giro, fare foto, conoscere e assaggiare le specialità del luogo potete:

  • Andare a visitare la scuola del Paese, vi accoglieranno con grandi sorrisi e abbracci e se portate loro delle caramelle o delle penne, saranno ancora più contenti. Prima chiedere il permesso alle maestre ed al direttore. Non tutti parlano Inglese.
  • Perdervi tra le stradine del piccolo villaggio e farvi due risate con i suoi abitanti. Sono tutti molto gentili
  • Visitare il wat, ed incontrare i Monaci
  • Assaggiare il tipico Sticky Rice della provincia di Udon, che trovate in una delle tante bancarelle ( ovviamente se vi fidate).

 

Tour in Thailandia – fai da te – 15 giorni

Tour in Thailandia – fai da te – 15 giorni

Un Tour in Thailandia, un viaggio fai da te di 15 giorni, per scoprire questa meravigliosa Terra dal Nord al Sud. Un Itinerario super affascinante che ti porterà a visitare il meglio del meglio dellaTera dei sorrisi. Un itinerario Local ma con un’ occhio di riguardo a Hotel affascinanti e di charme.

Dove dormire in Thailandia, la scelta alternativa ai soliti Hotel 

La Thailandia offre una scelta di Hotel veramente interessante: Hotel de charme, Boutique Hotel, Bungalow di legno in mezzo alle risaie, case sugli alberi con tutti i comfort, appartamenti con vista super. Delle vere e proprie chicche da provare assolutamente. Puoi trovare posticini deliziosi senza dover rinunciare alla parte local e soprattutto senza spendere una fortuna!

Hai Bisogno di assistenza per organizzare e pianificare il tuo Tour di 15 giorni in Thailandia? Ci sono io.

 

La Baia vista dalle tende: Thailandia del sud Tour della Thailandia: Tutto quello che devi sapere

Marta dove Dormo, i migliori Boutique Hotel e dimore de Charme

Sono una super appassionata di Hotel, soprattutto quelli piccoli e particolari, adoro i rifugi in mezzo alla natura. Vado pazza per le strutture bohémienne, mi piacciono da morire le Guest House very local. Da quando mi sono trasferita in Thailandia più di tre anni fa, ho iniziato a viaggiare in lungo ed in largo per il paese per scovare Hotel e strutture particolari. Piccoli luoghi fuori dal mondo che mi facessero sentire bene, in armonia. Da questa mia folle ricerca costante è nato il progetto “Marta Dove dormo?” Un portale dedicato alle strutture più suggestive ed interessanti della Thailandia con descrizioni e punti di forza.

Marta dove dormo : il portale

Tour della Thailandia: 15 tra i posti più local e le strutture più interessanti

Un Tour in Thailandia di 15 giorni attraverso gli Hotel più particolari ed i posti più caratteristici. Un Tour che ti farà scoprire la Thailandia più Local ma senza rinunciare al comfort Un Tour Classico ma che può dare tante soddisfazioni, soprattutto se è il primo viaggio nella Terra dei sorrisi!

Itinerario Consigliato: 

  • Bangkok, Katchanabury, Ayutthaya, Chiang Mai, Phuket, Koh Yao Noi, Krabi
  • Periodo: Da metà Novembre a fine Aprile

Tour della

Tour della Thailandia in 15 giorni fai da te : dove iniziare

Il nostro Tour della Thailandia in 15 giorni inizia a Bangkok, dove ti consiglio di rimanere almeno tre giorni. Sono veramente numerose le cose da fare e vedere nella città degli Angeli e ci sono dei must to visit che non possono sfuggirti in questa prima volta Bangkocchiana come: visitare il  maestoso Palazzo Reale, ammirare lo splendido Wat Pho con il  Bhudda reclinato non puoi fare certo un tour sul Chao Praya senza vistare il tempio dell’alba, il Wat Arun. Per non parlare poi dei mercati pazzeschi. Bangkok è famosissima per tutti i suoi mercati incredibili caotici e affollati; Il Maeklog Market, ovvero il mercato sulla ferrovia oppure l’incredibile mercato dei fiori, bello durante il giorno, pazzesco durante la notte. Cme puoi non fare un salto nel più famoso mercato galleggiante del mondo il Damnoen Saduak? Capisci perchè tre giorni sono il minimo per visitare questa città!



 

Il Cibo di Bangkok, il miglior street food della Thailandia

Se sei una super fan dello street food a Bangkok trovi il top del top. Un caleidoscopio di sapori da non credere. Una varietà incredibile di cibo e di ingredienti. Dal martedì alla Domenica dalle ore 18,00 la strada principale di China Town si riempie di banchetti di ogni genere, davanti ai negozi con le saracinesche abbassate ci sono veri e propri ristoranti che servono piatti pazzeschi. Addirittura, puoi scegliere di mangiare nel primo Street food Restaurant stellato, dove Jai Fai ti farà scoprire il suo cavallo di battaglia l’omelette di granchio, che le ha permesso di vincere l’ambito premio.

Tour della Thailandia: Tutto quello che devi sapere

Soggiornare a Bangkok, i posti più Local

Dove dormire in questi tre giorni a Bangkok? In dove alloggiare a Bangkok: quali zone scegliere, trovi le info sulle caratteristiche dei quartieri.  Se vuoi godere della spiritualità e della bellezza del Palazzo Reale, del Wat Pho ed ammirare il tramonto sul Wat Arun la zona migliore è Thatien e l’Inn a Day è decisamente il posto perfetto. La cosa bella del quartiere di Thatien è la semplicità, soprattutto la mattina presto quando i monaci girano scalzi per le offerte ed i fedeli si inginocchiano davanti a loro chiedendo la benedizione. I commercianti iniziano ad aprire i loro negozi ma prima pregano, accendono gli incensi, offrono cibo fanno offerte sul piccolo altare ben posizionato al lato della porta dell’esercizio. Tutto avviene in un silenzio surreale. La magia finisce quando i turisti iniziano ad entrare nei Templi e valanghe di Tuc Tuc strombazzanti scorrazzano avanti indietro.

Scegliere di soggiornare sui canali di Bangkok, particolare e suggestivo

Se vuoi invece qualcosa di super particolare, e dormire sull’ acqua ti stuzzica il Loy la Long è veramente il Top. Una palafitta sul Chao Praya fatta di legno di tek, dall’ambiente Bohémienne, si trova a China Town, ma in una quartiere tranquillo disseminato di negozi di pezzi di ricambio molto particolari. Se dormire sull’acqua ti piace ma preferisci qualcosa di più appartato allora il Siamotiff è perfetto. Si trova a Thonburi tra i canali, una zona veramente molto bella, dove non ci sono Ristoranti Europei o negozi alla moda, ma solamente esercizi local. Da qui è molto semplice arrivare al mercato di Khlong Lat Mayon,aperto durante il week end oppure visitare Ban Bu un antica fornace, un posto veramente molto interessante.

Katchanabury, cosa vedere e cosa fare

La seconda tappa del viaggio è Katchanabury, famosa per la ferrovia della morte, gli Hotel sul fiume Kwai e le Cascate, soprattutto quelle di Erawan. Per arrivare a Katchanabury si possono prendere Minivan, bus ma il modo migliore in assoluto è il treno. Perchè è solo con il treno che ti puoi emozionare ripercorrendo la storia della ferrovia della morte, che si chiama così in quanto più 100,000 lavoratori morirono durante i 16 mesi di costruzione tra il 1943 ed il 1943 e se la prendi ne scoprirai il motivo.

Soggiornare a Katchanabury sul fiume Kwai, un’ altra particolarità da non perdere

Hai due alternative, una è quella di arrivare fino al capolinea di Sai Yok, andare a visitare Hell fire Museum, rinfrescarti nella cascata con tutti i local che fanno il bagno e soggiornare in uno boutique Hotel sul fiume li vicino Il Boutique Raft Resort è un posto molto interessante, tutto è costruito in legno dalle belle stanze al Ristorante.Certo che se soffri di mal di mare non è proprio il massimo! Lungo la strada principale, vicino al Boutique Raft Resort puoi prendere il bus ed arrivare nel parco nazionale di Erawan e goderti le Cascate. Altrimenti puoi dormire  a Kanchanaburi dormire nella cittadina ed arrivare alle cascate in Bus! Un Paio di Giorni a Kanchanaburi sono assolutamente il minimo per visitare questo bel posto.

Come arrivare a Knachanabury con il treno: da dove parte, gli orari.

iL treno per katcahanaburi parte dalla stazione di Thombury, per arrivarci la via più breve senza troppe compilazione e senza rimanere congestionati nel traffico è quella di prendere il boat express e scendere a Thombury da lÌ puoi prendere un moto taxi ed in 5 minuti sei arrivata. Ottimo e conveniente.Sono solo due gli orari di partenza del treno, uno con partenza alle 7,50 e arriva a Kanchanaburi alle 10,25 e l’ altro parte alle 13.35 ed arriva alle 16,24.

 

Dove alloggiare ad Ayutthaya l’antica Capitale del Vecchio Siam

Ayutthaya è un must to see che non si discute, anche se è molto gettonata dal turismo è un posto che va visto per forza. Nonostante ci sia stata almeno cinque volte, non sono riuscita a visitare tutto il ben di dio che offre. La parte antica è nella zona centrale e basta affittare una bici per poterla visitare in santa pace. Le cose da vedere sono tante ma se ti prendi un’intera giornata puoi sicuramente farti una bella scorpacciata. Se è troppo caldo il Tuc Tuc va alla grande, basta contrattare il prezzo, scegliere quali templi visitare ed il gioco è fatto! Ayuttaya la puoi tranquillamente visitare anche in giornata partendo da Bangkok, ma se te la vuoi prendere con calma e assaporarne fino a sera la bellezza, ti consiglio di dormirci almeno una notte. Il Bai fern è una piccola Home stay, accogliente e molto pulita dal giardino rigoglioso. Il cibo è a dir poco sublime, i padroni di casa sono super ospitali, la zona dei templi è vicinissima, ma cosa volere di più! Certo non è elegante ma sicuramente ti farà conoscere uno spaccato di vita familiare Thailandese, che non è poco.

Come arrivare da Katchanabury ad Ayutthaya

Ci sono due modi per arrivare da Katchanabury ad Ayutthaya, il primo è con il taxi privato, ma il costo è piuttosto elevato il secondo è il bus ma che sfortunatamente non è diretto. Dalla stazione degli autobus di Kanchanaburi devi prendere il bus per Suphanburi, una volta arrivata a destinazione devi prendere un minibus che to porta ad Ayuttaya, ci vogliono circa due ore per arrivare.

Chiang Mai, cosa fare e dove alloggiare

Chiang Mai è una bella città amata da i free lance di tutto il mondo, ordinata e pulita niente a che vedere con la caotica Bangkok (anche se secondo me la città degli Angeli non la batte nessuno) I suoi Templi ed i suoi mercati sono famosi, per non parlare poi dei locali super fighi. Anche qui ci sono tante cose da visitare e da vedere ed anche qui tre giorni vanno bene per visitare la città ed i suoi dintorni.  Alloggiare all’interno delle mura è la scelta migliore, sia per una questione di comodità che per godere al meglio di quello che offre la città con i suoi vicoli meravigliosi ed i molteplici templi. Il Bury Gallery House è posto veramente interessante, ricavato da una tipica casa thailandese in legno ha tutte le caratteristiche per essere un Boutique Hotel di grande valore, ed inoltre è vicinissimo ad uno dei templi più importanti della città.

La cucina tradizionale di Chiang Mai e lo street food.

Lo street Food di Chiang Mai si difende molto bene, le contaminazioni di Birmania e Laotiane hanno dato vita a dei piatti veramente molto particolari. Tutta la meraviglia gastronomica “ on the road” la puoi scoprire in bicicletta grazie allo street food tour in Bici, un modo interessante per scoprire delizie della cucina tipica di Chiang Mai e conoscere la storia della città. Se hai voglia di cimentarti nella cucina tradizionale Thailandese con piatti tradizionali dei villaggi del nord, allora la scuola di cucina akha è super. ti vengono a prendere la mattina in Hotel ti portano a fare la spesa nei mercati e poi ti cimenti ai fornelli, una giornata full che ti regala un pezzettino di tradizione culinaria del nord Thailandia, ad un prezzo veramente super. Una giornata la potresti dedicare agli elefanti in uno dei tanti santuari che si trovano nelle campagne di Chiang Mai. Io conosco l’Elephant Jungle sanctuary è molto serio, gli animali vengono trattati molto bene ed inoltre hanno dei progetti molto interessanti sulla valorizzazione del territorio. Di cose da fare, da vedere e da assaggiare ce ne sono a bizzeffe, le tue giornate saranno piene ed arriverai in Hotel stanca come non mai. Chiang Mai offre veramente tanto.

 

 

Come arrivare da Ayuttaya a Chiang Mai:

I modi migliori per arrivare a Chiang Mai da Ayuttaya sono o con Bus o con treno notturno. Tutto dipende dal tuo Budget, il bus notturno ci impiega meno ed il prezzo dipende molto dalla comodità. Qui trovi la migliore soluzione

 

Vista della spiaggia di Ya nui - Tour Thailandia -

Phuket e le sue Isole, quali sono le migliori come arrivarci dove dormire.

Phuket ha tanti assi nella manica, anche se viene molto criticata a causa di quella parte di turismo viziato e deprimente che è confinato quasi esclusivamente nella parte centrale dell’isola. È un posto in continuo mutamento ma che ancora offre delle cose molto interessanti, come per esempio la cittadina di Phuket Town. Bella con le sue case sino portoghesi colorate, con i suoi mercati notturni del week end, con i locali e le caffetterie super cool. Ma anche con la sua parte super tradizionale:  i Templi cinesi, i ristoranti tradizionali, i mercati coperti. Un luogo dove si trovano i Boutique Hotel più interessanti di tutta l’ isola, veri e propri gioiellini dove puoi respirare aria di altri tempi. L’on on Memory è il più antico Hotel  di Phuket Town, quello in cui sono state girate delle scene di The Beach perfetto per godere al meglio delle bellezze di questa interessante cittadina. Il mercato notturno della domenica d Phuket Town è veramente un evento che non deve assolutamente mancare nella tua visita Phukeettiana. La strada principale Thalang Rd, viene chiusa alle macchine ed in mezzo vengono allestiti banchetti di cibo di ogni tipo. La musica accompagna questa festa che si celebra ogni domenica dalle 16,00 alle 21,00 circa. Se hai voglia di spostarti verso il sud dell’ isola, in un posto non troppo caotico, Rawai è il posto giusto ed il Roost camping può essere una buona soluzione per provare qualcosa di alternativo ai soliti Resort. La Cosa migliore per girare l’ isola è quella di prendere in affitto un motorino, ma fai attenzione, il perchè te lo spiego qui. Grazie l tuo mezzo sei libera di girare e scoprire posticini interessanti. Puoi andare alla scoperta delle isolette che si trovano davanti alla costa con i pesatori locali oppure fare un Phuket city Tour con me! Insomma di cose ce ne sono da fare. Anche un bel Tour delle Isole vicine non è male per niente.

In Dove alloggiare a Phuket puoi vedere le zone migliori

Koh Yao Noi, l’isola dai posticini Top

Una volta fatto un giro a Phuket, passare su un’isoletta per il Relax non è proprio una cattiva idea e Koh Yao Noi può fare al caso tuo. L’isola si trova a nord est di Phuket nella Baia di Phang Nga e per raggiungerla ci vuole circa 30 minuti 1 h dipende al tipo di mezzo che si prende ( long tale Boat o motoscafo).

Nonostante negli ultimi tempi sempre più persone la frequentano è comunque un posto molto interessante e tranquillo dove il Relax è assicurato. Ci sono degli Hotel dove soggiornare veramente molto belli e per tutte le tasche. Ma se hai in mente di passare due giorni di assoluto Relax, senza pensare a niente e decidi che vuoi viziarti ben bene il Paradise Koh Yao e il Three House villa sono due posti veramente pazzeschi. Si trovano nella stessa baia e fanno parte dello stesso management ma sembra di essere in due mondi differenti. Il primo perfetto per le famiglie, il secondo ottimo per le coppie. Certo non sono due tra i più economici ma per un paio di giorni di full Relax sono da prendere in considerazione. Se invece hai voglia di qualcosa di molto più semplice e meno costoso l’ isola di Koh Yao Noi offre molte altre situazioni interessanti come il Sabai corner non è male per niente. Qui organizzano dei Tour veramente spaziali, in più la proprietaria è Italiana. Se ami lo Yoga,Isalnd yoga organizza retreat molto interessanti 

Come arrivare a Koh Yao Noi da Phuket:

Per arrivare da Phuket a Koh Yao Noi devi arrivare a Bang Rong Pier. Da qui partono long tale boat e motoscafi ogni 30 minuti circa. Appena arrivi al porto dovrai pagare 10 thb come tassa. Il costo varia da 150 a 200 thb a secondo del tipo di imbarcazione.

Come arrivare da Koh Yao Noi a Krabi

Ps: se hai qualche giorno a disposizione perchè magari sei rimasta un solo giorno a Kanchanaburi oppure hai tagliato su qualche altra meta, da Koh Yao Noi puoi prendere una speed Boat e arrivare a Ao Nang, le partenze sono giornaliere e  ci si impiega circa 1 H e 20. Una volta arrivata a Ao Nang puoi prendere una long tale boat e fare un super giro tra le 4 isole. Uno spettacolo assicurato

Questo itinerario è adatta a chi ha voglia di viaggiare e vedere il più possibile. È un itinerario che ti consente di visitare dei luoghi interessanti senza però rinunciare alla parte locale.

Se vuoi avere altre informazioni scrivimi a: info@domaniparto .com

Dove alloggiare a Bangkok: Quali zone scegliere

Dove alloggiare a Bangkok: Quali zone scegliere

Quali sono le zone migliori per alloggiare a Bangkok? Questa domanda mi viene fatta praticamente ogni giorno, ed anche qui come per Phuket rispondo sempre nella stessa maniera, con un altro interrogativo: che cosa cerchi? Bangkok è una citttà enorme, caotica dispersiva quindi è molto difficile rispondere ad una domanda così generalista.

La cosa che può aiutare i viaggiatori ad orientarsi a Bangkok potrebbe essere questa: Sei una backpaker ed hai bisogno di trovare un hotel economico allora il posto che fa per te è la super caotica e turistica Khao San. Se invece ti piacciono i super alberghi da mille mila piani, Sukhonvit è il posto perfetto. Non sei la persona adatta ad alberghi troppo grandi ma vuoi qualcosa di più piccolino, caratteristico come B&B? Allora è perfetta la zona di Thatien. Se invece sei un’appassionata di posticini unici, magari di legno, trasformati in Boutique Hotel la zona lungo il fiume Chao praya è perfetta.  Se sei amante dello shopping e dei super Mall allora Siam Square è il tuo posto. Ti piace la confusione e sei una patita dello street food, allora per te c’è China Town.  Questa potrebbe essere un’ottimo modo per trovare il posto perfetto

Dove alloggiare a Bangkok: I miei Hotel preferiti

Ogni volta che mi reco a Bangkok cerco sempre posti particolari, unici. Mi piacciono i piccoli Hotel, quelli originali, preferibilmente in quartieri dove c’è vita Local. Amo i posti  piccoli e nascosti che mi possano regalare degli attimi di relax tutti per me. In uno dei miei ultimi viaggi in città ho selezionato dei Boutique Hotel a mio avviso interessanti con i quali sono riuscita a stringere delle collaborazione, e credetemi è incredibilmente difficile.

Nb: Ogni Hotel descritto qui sotto l’ho personalmente visitato, ho parlato con il padrone di casa o manager ed ho stretto una collaborazione con loro. I pezzi che io posso applicare sono uguali o minori ( a seconda dell’ Hotel ) ai prezzi che voi trovate on line. Ogni nome di Hotel è cliccabile e vi porta su Agoda e Trivago

Guarda anche: Bangkok in due giorni low cost 

Siamotiff: Per un soggiorno very local

Questo piccolo e delizioso Boutique Hotel si affaccia su un canale nella zona di Thomburi, un quartiere interessante e pittoresco. Oltre ad essere un posto perfetto per il relax dopo una giornata passata in citta è anche il posto ideale per visitare i punti piu centrali e famosi come il Wat Arun o piu particolare come la comunità dei Fabbri a Ban Bu. Le 9 camere seppur non molto grandi sono coloratissime e curate nei minimi  particolari ottima anche la la colazione.

Loy La Long: L’ hotel sulla Palafitta

Altro posticino interessante è il Loy La Long che si trova nel quartiere di China Town, ma in un’area tranquilla, appartata e direttamente su un canale. La caratteristica principale è quella di essere una palafitta di legno di Tek . Le 7 camere sono tutte diverse, molto particolari e dotate di ogni comfort. Il padrone di casa è molto attento alle esigenze degli ospiti. Nella parte comune ci sono tante informazioni e spunti per visitare la città . C’e anche la possibilità di mangiare e possibilità di scuola di cucina Thai.

The Raweekanlaya: Un’ oasi di verde nel caos della città

Questo Boutique Hotel si trova vicino alla zona di Khao San, a 15 minuti a piedi dal centro. E’ un vero e proprio paradiso con un giardino bellissimo ed una piscina Relax niente male. Le camere sono molto classiche, ma molto pulite. C’è la possibilità di: massaggi, cenare e pranzare nel loro Ristorante e la possibilità di imparare a cucinare. Hanno una parte di giardino dedicata proprio agli odori e alle erbe tradizionali. Non sono ammessi i bambini.

Inn a Day: Un fusion tra tradizione e design

Questo Hotel dalla struttura molto moderna in stile industriale si trova nella zona di Tha tien, proprio davanti al palazzo Reale. Questo bellissimo Boutique Hotel ha la particolarita di avere la vista sul Wat Arun che al tramonto regala uno spettacolo magico. Le camere sono chiamate come le ore del giorno e seguono il concetto del quartiere. Per esempio: la camera 7.00 a.m segue il concetto del “ Fresh Market” ha la vista sulla citta ed è di 20mq. La camera 1,00 p.m si chiama “ Restaurant” è di 24 mq ed ha la vista fiume e cosi via. Nonostante sia un posto molto bello, tenuto molto bene il personale a mio modesto parere è un po distaccato e poco accogliente, ma poi giudicate voi.

The Bhuthorn: Piccolo e intimo 

A 10 minuti a piedi dal Palazzo Reale, in una zona della città vecchia, c’è questo girellino vintage di 3 camere. Tutto è al suo posto, perfetto e profumato. L’ accoglienza è eccellente e le camere sono molto carine e particolari. La colazione viene servita in un piccolo patio cosī come il The pomeridiano ( dalle 14 alle 17). Ottimo il gelato al cocco che viene offerto nel pomeriggio durante il Tea Time. Fuori si respira un’aria di “ Fuori dal Tempo,” non so se rendo l’idea!

 

 

Escursioni Phuket: Quali scegliere per una vacanza al Top!

Escursioni Phuket: Quali scegliere per una vacanza al Top!

Phuket ha tante meraviglie basta scoprirle nel modo giusto

Marta, come faccio a prenotare delle escursioni? Ma i Tour sono veramente affidabili? Quali scegliere per non rimanere fregata o delusa? Queste sono alcune delle tante domande che ogni giorno mi vengono poste, sia con Dm su Instagram che via mail,  ed è per questo motivo che ho deciso di scrivervi questo post.

Phuket è stracolma di gente più o meno seria che vende escursioni, li trovate per strada, negli Hotel, nei ristoranti, dappertutto. Appena vi fermate davanti ai loro banchi vi iniziano ad ammaliare dicendovi che per voi, solo per voi il prezzo è super iper scontato rispetto a quello scritto sulla brochure patinata che vi sventolano davanti. Con 1000 thb, poco più di 20 Euro acquistate un Tour che prevede 4 isole, snokeling, pranzo super -anche per vegetariani- spiagge bellissime e deserte ed oltretutto con partenza alle 8,30! Cioè figata, avete il tempo di dormire anche un pochino. Insomma tutto ciò sembrerebbe un super affare, infatti sembrerebbe, perchè di affare non c’è proprio niente!

Vista della spiaggia di Ya nui: Escursioni Phuket

Escurioni a Phuket: cosa non scegliere

Al momento del vostro arrivo al porticciolo vi accorgete subito che non è un affare e da cosa? Dalla quantità di gente che si imbarca nello stesso momento in cui vi imbarcate voi. Che nella vostra speed Boat invece di entrare 15 persone ce ne entrano 30, che la maggior parte dei vostri compagni di viaggio sono cinesi. (Questo non lo dico perché mi hanno fatto qualcosa in particolare, sia chiaro, ma perché sono tanti ed hanno un modo di comportarsi estremamente diverso dal nostro, già i rumori che emettono quando mangiano la dicono tutta.) che le le condizioni della barca non sono proprio il massimo, che l’ attrezzatura per lo snorkeling non è completamente gratuita. Ma la cosa peggiore succede al vostro arrivo nelle isole che dire che sono affollate è un eufemismo. Per non parlare poi del pranzo che il più delle volte viene servito in capannoni dove all’entrata c’è l’ addetto che vi lava i piedi con la canna dell’acqua talmente è spropositato il numero di gente che entra nello stesso momento. Insomma no, non ci siamo proprio! Quindi se non volete questo tipo di situazioni, non compratele.

Escursioni a Phuket: fai da te o agenzia?

Le escursioni più famose, quelle che trovate ovunque sono: Phi island, James Bond, Coral Island e le Similan, che per carità sono super belle, ma considerate la quantità di gente che arriva in Thailandia ogni stagione secca, solo lo scorso anno sono state registrate più 9 milioni di persone solamente a Phuket e tutte concentrate in quel periodo. Quindi fate voi! Adesso mettiamo che a tutti i costi volete vedere una di queste isole e vi capisco molto bene, sappiatelo! ma pensate di non trovare nessuno? Pensate veramente che in canoa nella baia di Phang – nega ci siate solo voi? Bè non è cosi! Sappiatelo molto bene.

Tour Phuket Via Terra:

Anche l’ interno di Phuket offre tantissimo. Veri e propri gioielli che spesso non vengono visitati a causa del poco tempo. Qui due Tour che potrebbero fare al caso vostro con guida thailandese parlante Italiano. Due Tour full day davvero molto interessanti per scoprire l’ isola in tutta la sua bellezza.

Quindi chi scegliere per una bella escursione fatta bene? 

Se cercate: Assistenza nella vostra lingua, Tour non affollati, speed boat sicure e nuove, Assicurazione incidenti, equipaggiamento snokeling nuovo ed incluso nel prezzo la Siam Adventure world fa al caso vostro. Questa compagnia costa di più rispetto alle altre ma ha anche un tipo di assistenza diversa. Ottima per coloro che visitano le isole per la prima volta ed hanno bisogno di sentirsi in mani buone ed affidabili e preferiscono accompagnatori Italiani.

Puoi prenotarle i Tour di Siam adventure direttamente qui sul blog senza costi aggiuntivi ed ovviamente avete la mi assistenza.

Phi Phi Island con partenza da Phuket e Khao Lak

Phuket: Isole Similan, Natura e acque cristalline, full day con partenza anticipata

Per visitare al meglio le gettonatissime Phi Phi e James Bond la miglior cosa è partire all’alba così da anticipare tutte le altre compagnie che partono con calma durante la mattinata. Non vi dico che non troverete nessuno, ma vi assicuro che la prima parte della vostra mattina è decisamente salva. La Siam lo fa

Baya di Phan Nga: Escursioni PhuketSe invece siete più avventurosi e preferite una cosa molto local con barche tipiche di legno ed un personaggio come guida, allora Anan, detto “Antonio” fa per voi. Questo super soggetto vestito da sandokan con tanto di kajal agli occhi, è un Thai che parla italiano molto bene ed organizza poche escursioni ma buone. Il prezzo è  veramente ottimo per quello che offre.

  • Non è adatto a chi è poco agile o ha problemi motori o chi è alla ricerca di qualcosa di comodo.

Come organizzare un Tour fai da te? 

Per chi non ama costrizione di orari guide ecc ecc ci sono un paio di soluzioni interessanti. La prima è quella di prendere una Long Tale boat, la barca tipica Thailandese a Rawai beach e concordare con il  barcaiolo la cifra, vi porterà in giro tra le isolette davanti al promontorio: Koh bon, Buddha Island e Potato island dove, in quest’ultima non ci sono spiagge ma è splendida per lo snorkeling. Un altro punto strategico per partire con le motolancia è Chalanog Bay, sempre al sud di  Phuket ( qui ci sono più isolette carine da visitare) e da qui potete  farvi portare all’isola di Koh Lon, e Coral, anche se quest’ ultima è super gettonata,  le spiagge sono splendide.

Per una giornata con pescatore locale con pranzo BBQ sull’ isola ( tour privato)  : Full day Tour con pescatore locale con pranzo sulla spiaggia

Tour con pescatore locale

 

Se invece volete andare nelle isole maggiori tipo: Pi phi, Ko Lanta, Koh Kradan, Koh Mook, potete prendere uno dei tanti traghetti o speed boat che che partono da Rassada Pier, in alta stagione ce ne sono veramente tanti e potete passare da isola in isola. Con 12go avete la possibilità di prenotare on line le vostre corse ed utilizzare come metodo di pagamento oltre alle carte Visa e Mastercard anche Pay Pal. Ma se tante volte i prezzi vi sembrano alti soprattutto in alta stagione ci sono delle compagnie private che hanno dei prezzi molto competitivi, che includono anche il transfer. Per esempio ce n’è una che con 600 thb incluso il trasferimento dall’hotel vi porta a Phi Phi island ed anche se ci impiega un pò più di tempo del previsto è comunque sempre un affare.

 

Escursioni Phuket: Quali Tour organizzo e cosa posso fare per voi

Ho vissuto in Thailandia per 5 anni dove avevo un’agenzia locale. Tornata in Italia durante la pandemia ho aperto un tour operator on line con base  in Italia. Sono specializzata in Thailandia e Maremma. Collaboro con Agenzie locali e la mia specialità sono i viaggi di gruppo per sole Donne

. Per informazioni, preventivi ed itinerari scrivetemi a: info@domaniparto.com

 

Pin It on Pinterest