Chiang Mai: A spasso per Mae Kampong il villaggio famoso per il caffè

Chiang Mai: A spasso per Mae Kampong il villaggio famoso per il caffè

Di Chiang Mai c’è scritto veramente di tutto, basta smanettare un pochino sulla tastiera e trovi qualsiasi cosa come : I Trekking super fighi nella foresta, i migliori Tour in bici, I 20 Templi più incredibili, la lista delle migliori 10, 20 ecc ec insomma, trovi sempre le solite cose scontate.

Ma io non voglio parlarti di Chiang Mai infatti, voglio parlarti di un paesino che dista 5o Km dalla bella cittadina e che nessun (credo, io non ho trovato niente) blog italiano o sito di viaggi ne parla. Il paesino in questione si chiama Mae Kampong, posto famoso per il caffè e per le splendide caffetterie (ce ne sono di super fighe) Se siete da queste parti dovete andarci assolutamente. Qui vi dico il perché.

Chiang Mai: A spasso per Mae Kampong il villaggio del caffè

Una decina di giorni fa ho intrapreso un mini viaggio al Nord della Thailandia, è una cosa che faccio spesso abitando a Phuket mi rimane semplice, prendo un aereo e in meno di 2 ore sono a zonzo per la Thailandia.

Ho passato 3 notti a Bangkok e 4 notti a Chiang Mai e dintorni. Due sono stati i motivi principali di questo miniviaggio: Il primo è che sto scrivendo una guida su Bangkok che uscirà, spero tra un paio di settimane. Secondo perchè volevo documentare una parte dell’itinerario che andremo a fare durante il viaggio di sole donne al nord della Thailandia ad Agosto . Sfortunatamente non sono riuscita a vedere tutto quello che mi ero prefissata, mi ero fatta un film nella testa dove avrei preso bus notturni, treni a tutte le ore per spostarmi su e giù per il nord, ma la verità è che mi sono persa tra la bellezza dei paesaggi urbani e dei villaggi e non ho proseguito. Ma sono contenta perchè non mi sono messa fretta ed ho assaporato il momento e goduto delle sfumature.

Chiang Mai: A spasso per Mae Kampong il villaggio famoso per il caffè

 

Baan Mae Kampong: Perchè visitare il villaggio famoso per il caffè

Durante questo viaggio uno dei posti che ho visitato è stato Baan Mae Kampong, che ho conosciuto grazie ad una mia amica che vive a Phuket  originaria di Lampang. Per arrivare in questo posto situato a circa 50 km da Chiang Mai bisogna prendere un minibus (non esistono bus pubblici) Il prezzo della tratta è di 150 thb e ci impiega circa 1h e trenta. Il paesaggio lungo la strada è lussureggiante più sale e più la vegetazione è fitta: banani, piante del caffè, fiori dai colori sgargianti, una meraviglia. L’aria è fresca e frizzante niente a che fare con la cappa pesante di Bangkok. Quello che ti trovi davanti appena arrivi è un paesino fatto di case di legno e lamiera immerso nella natura, dove il turismo c’è ma senza stravolgimenti. Mae Kampong è famoso per il caffè e la tranquillità. Chi viene da queste parti lo fa per rilassarsi e respirare aria buona. La cosa che in assoluto che ho amato di più oltre alla natura circostante ed il profumo di fiori nell’aria è stato quello di poter dormire a casa dei locali.

Chiang Mai: A spasso per Mae Kampong il villaggio famoso per il caffè

Baan Mae Kampong: Dormire in una Homestay

A Baan Mae Kampong non ci sono Hotel ma solamente Homestay ovvero:” vai a dormire a casa della gente locale”. La ricerca, nonostante ci fossero case con il cartello “Homestay” appiccicate alla porta non è stato proprio semplice, si perchè l’inglese gli abitanti non lo parlano ed io ahimè non parlo Thai, a parte qualche parola di circostanza appresa qua e là. Alla fine sono riuscita a trovare un alloggio. Per una notte con cena e colazione ho speso una cosa come 560 thb. poco più di 15 euro. Ho dormito nel piano di sopra della casa della signora, in una stanza con materasso a terra ed una coperta. Tutto molto semplice, senza mobili, con un buon odore di legno. La sera ho mangiato: riso, frittata, e verdure di campo saltate in padella. La mattina: caffè, zuppa di riso e maiale tritato con tanto aglio fritto ( colazione tipica Thailandese, che se fatta bene è buonissima) ma anche toast burro e marmellata. Non vi dico che ho mangiato le cose più buone al mondo, anzi, ma ho adorato tutto l’insieme, non avrei potuto desiderare di meglio.

 

Cosa fare e cosa vedere a Baan Mae Kampong

Nel villaggio c’è solamente un tempio, Kanta Prueksa Temple (Wat Mae Kampong) costruito circa 80 anni fa costruito in legno di tek con il tetto intagliato nella tradizione Lanna. La cappella di più recente costruzione è situata al centro del cortile.

Trekking

Il villaggio è proprio in mezzo a belle ed armoniose colline di una natura incredibilmente lussureggiante, ciò significa che è pieno di stradine e sentieri per il trekking. Una delle cose da vedere sono le cascate di Baan Mae Kampong, non sono altissime, ma sono interessanti soprattutto durante il periodo delle piogge.

Dove e cosa mangiare

Per il paese ci sono innumerevoli caffetterie, tutte veramente molto carine ed accoglienti, alcune con delle viste stupende. Assaggiare il loro caffè filtrato goccia per goccia è interessante, diverso. Ottimo anche il tea che puoi acquistare ovunque.

Nei piccoli ristoranti e nei coffee shop viene servito più che altro cibo Thailandese, e dolci super iper calorici. Una specialità del posto sono le salsicce speziate e macinato di maiale e verdura impacchettato in foglie di banano cotto al vapore e poi passato sulla griglia. Pollo o maiale con erbette di campo va per la maggiore. I prezzi sono bassi ancora.

Come arrivare Baan Mae Kampong Da Chinag Mai 

Powered by 12Go Asia system

 

Il Minibus per arrivare a Baan Mae Kampong si prende lungo il fiume davanti ai banchi dei fiori del mercato di Warorot :


From Chiang Mai to Mae Kampong

 

Gli orari:  Andata: 7.40, 9.30, 11.40, 14,30 Ritorno: 9.20, 11,20, 13.20, 16,10

Lo stesso Bus ferma anche alle terme.

Dove alloggiare a Bangkok: Quali zone scegliere

Dove alloggiare a Bangkok: Quali zone scegliere

Quali sono le zone migliori per alloggiare a Bangkok? Questa domanda mi viene fatta praticamente ogni giorno, ed anche qui come per Phuket rispondo sempre nella stessa maniera, con un altro interrogativo: che cosa cerchi? Bangkok è una citttà enorme, caotica dispersiva quindi è molto difficile rispondere ad una domanda così generalista.

La cosa che può aiutare i viaggiatori ad orientarsi a Bangkok potrebbe essere questa: Sei una backpaker ed hai bisogno di trovare un hotel economico allora il posto che fa per te è la super caotica e turistica Khao San. Se invece ti piacciono i super alberghi da mille mila piani, Sukhonvit è il posto perfetto. Non sei la persona adatta ad alberghi troppo grandi ma vuoi qualcosa di più piccolino, caratteristico come B&B? Allora è perfetta la zona di Thatien. Se invece sei un’appassionata di posticini unici, magari di legno, trasformati in Boutique Hotel la zona lungo il fiume Chao praya è perfetta.  Se sei amante dello shopping e dei super Mall allora Siam Square è il tuo posto. Ti piace la confusione e sei una patita dello street food, allora per te c’è China Town.  Questa potrebbe essere un’ottimo modo per trovare il posto perfetto

Dove alloggiare a Bangkok: La Mappa

 

Dove alloggiare a Bangkok: I miei Hotel preferiti

Ogni volta che mi reco a Bangkok cerco sempre posti particolari, unici. Mi piacciono i piccoli Hotel, quelli originali, preferibilmente in quartieri dove c’è vita Local. Amo i posti  piccoli e nascosti che mi possano regalare degli attimi di relax tutti per me. In uno dei miei ultimi viaggi in città ho selezionato dei Boutique Hotel a mio avviso interessanti con i quali sono riuscita a stringere delle collaborazione, e credetemi è incredibilmente difficile.

Nb: Ogni Hotel descritto qui sotto l’ho personalmente visitato, ho parlato con il padrone di casa o manager ed ho stretto una collaborazione con loro. I pezzi che io posso applicare sono uguali o minori ( a seconda dell’ Hotel ) ai prezzi che voi trovate on line. Ogni nome di Hotel è cliccabile e vi porta su Agoda e Trivago

 

Siamotiff: Per un soggiorno very local

Questo piccolo e delizioso Boutique Hotel si affaccia su un canale nella zona di Thomburi, un quartiere interessante e pittoresco. Oltre ad essere un posto perfetto per il relax dopo una giornata passata in citta è anche il posto ideale per visitare i punti piu centrali e famosi come il Wat Arun o piu particolare come la comunità dei Fabbri a Ban Bu. Le 9 camere seppur non molto grandi sono coloratissime e curate nei minimi  particolari ottima anche la la colazione.

Loy La Long: L’ hotel sulla Palafitta

Altro posticino interessante è il Loy La Long che si trova nel quartiere di China Town, ma in un’area tranquilla, appartata e direttamente su un canale. La caratteristica principale è quella di essere una palafitta di legno di Tek . Le 7 camere sono tutte diverse, molto particolari e dotate di ogni comfort. Il padrone di casa è molto attento alle esigenze degli ospiti. Nella parte comune ci sono tante informazioni e spunti per visitare la città . C’e anche la possibilità di mangiare e possibilità di scuola di cucina Thai.

The Raweekanlaya: Un’ oasi di verde nel caos della città

Questo Boutique Hotel si trova vicino alla zona di Khao San, a 15 minuti a piedi dal centro. E’ un vero e proprio paradiso con un giardino bellissimo ed una piscina Relax niente male. Le camere sono molto classiche, ma molto pulite. C’è la possibilità di: massaggi, cenare e pranzare nel loro Ristorante e la possibilità di imparare a cucinare. Hanno una parte di giardino dedicata proprio agli odori e alle erbe tradizionali. Non sono ammessi i bambini.

Inn a Day: Un fusion tra tradizione e design

Questo Hotel dalla struttura molto moderna in stile industriale si trova nella zona di Tha tien, proprio davanti al palazzo Reale. Questo bellissimo Boutique Hotel ha la particolarita di avere la vista sul Wat Arun che al tramonto regala uno spettacolo magico. Le camere sono chiamate come le ore del giorno e seguono il concetto del quartiere. Per esempio: la camera 7.00 a.m segue il concetto del “ Fresh Market” ha la vista sulla citta ed è di 20mq. La camera 1,00 p.m si chiama “ Restaurant” è di 24 mq ed ha la vista fiume e cosi via. Nonostante sia un posto molto bello, tenuto molto bene il personale a mio modesto parere è un po distaccato e poco accogliente, ma poi giudicate voi.

The Bhuthorn: Piccolo e intimo 

A 10 minuti a piedi dal Palazzo Reale, in una zona della città vecchia, c’è questo girellino vintage di 3 camere. Tutto è al suo posto, perfetto e profumato. L’ accoglienza è eccellente e le camere sono molto carine e particolari. La colazione viene servita in un piccolo patio cosī come il The pomeridiano ( dalle 14 alle 17). Ottimo il gelato al cocco che viene offerto nel pomeriggio durante il Tea Time. Fuori si respira un’aria di “ Fuori dal Tempo,” non so se rendo l’idea!

 

 

Phuket: cosa fare e dove andare quando piove

Phuket: cosa fare e dove andare quando piove

Il ” Cosa fare e dove andare quando piove” mi viene chiesto spesso, soprattutto in questi giorni perchè il tempo sta cambiando a Phuket,  sta arrivando il Monsone. Tra poco ci saranno giornate in cui esci con il sole di fuoco e nessuna nuvola in cielo e ti ritrovi dopo 10 minuti sotto una tettoia completamente fradicia ad aspettare che il finimondo finisca. Il periodo che va da Maggio a fine Ottobre è cosí, pazzerello.

Quindi cosa si fa a Phuket quando piove? Quali attività si possono fare senza doversi fradiciare ogni momento?

Temple Phuket

Scuola di cucina: ingredientiCosa fare e dove andare quando piove: Scuola di Cucina

Nell’ Isola le scuole di cucina ce ne sono veramente un infinità, basta dare un’ occhiata sul web e ti rendi subito conto che ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche. Ma se vuoi provare qualcosa di eccellente devi per forza andare al Blue Elephant in Phuket Town.  A parte la bellezza della struttura Sino portoghese e la bravura degli insegnanti  il blue Elephant è famoso in tutto il mondo sia per la freschezza dei suoi piatti che per la meticolosità con il quale vengono preparati. Quindi Top!

Lezione di YogaCosa fare e dove andare quando piove: Lezioni di Yoga

Un pò di Yoga fa sempre piacere durante la vacanza e prenotare una bella lezione non è assolutamente difficile. Lezioni private o  di gruppo. In yoga a Phuket, trovate un bel pò di info su che tipo di yoga trovare e dove poterlo praticare.

Cosa fare e dove andare quando piove: Muay Thai

Meglio conosciuta come Thai Boxe è lo sport nazionale Thailandese molto amato e praticato. Sono tantissime le persone che vengono a Phuket per imparare questa antica tecnica di combattimento, fatta di riti propiziatori e incredibili prodezze atletiche. Di palestre sull’isola ce ne sono un’ infinità, alcune tengono corsi anche per bambini. Un h di lezione privata costa più o meno 600 thb.

Cosa fare e dove andare quando piove: Massaggio ThaiMassaggio ai piedi Thai

Venire a Phuket e non farsi neanche un massaggio tradizionale Thailandese è un peccato mortale. Si perchè non c’è cosa più bella che farsi “ maltrattare” da una massaggiatrice professionale. Sì maltrattare perchè il vero massaggio tradizionale Thailandese viene praticato da vestiti senza  olio e con tante manovre e pressioni che vedono l’utilizzo di piedi, gomiti e ginocchia da parte della massaggiatrice. Anche se in un primo momento sembra di stare  sotto uno schiacciasassi alla fine della sessione ti sentirai rinata. Da non perdere il massaggio ai piedi super Divino, una sorta di riflessologia plantare molto più ricca e particolare.

Cosa fare e dove andare quando piove: Sauna 

Lo so che può sembrare una cosa molto strana farsi una sauna a Phuket con un caldo pazzesco e l’ umidità alle stelle, ma credetemi la sensazione è pazzesca. La pelle è super idratata la mente è leggera e se poi vai in una  Sauna tradizionali è ancora meglio. Pensate che a Rawai c’è la più vecchia Sauna alle erbe alimentata a legna, una cosa di altri tempi, certo non è un posto per tutti ma solo per coloro che amano immergersi nella vita e nelle tradizioni locali. Passare una giornata di pioggia in una sauna tradizionale Thai sorseggiando un thè al Ginger è veramente fantastico e se tra una sauna e l’altra ti fai fare uno scrub al caffè e olio di cocco è ancora meglio.

Ragazza che impara ad andare sulla tavola da surfCosa fare e dove andare quando piove: Surf House

Se hai voglia di imparare a surfare ma non ti fidi di solcare le onde nell’oceano a Kata e Patong  c’è la Surf House che non è altro che un locale con una parte al coperto dove c’è servizio bar e ristorante ed  una vasca con un onda provocata artificialmente.  Il  personale ti aiuta nel primo approccio alla tavola. Fattibilissimo anche durante le giornate di pioggia.

Cosa fare e dove andare quando piove: A scuola di trampolino: 

Vicino a Phuket Town, esattamente nel centro commerciale Big C al primo piano, c’è il 50 Fly club un luogo pieno zeppo di trampolini elastici e pareti per il free climb, un vero e proprio paradiso per i più piccini. Tutto è nuovo e tenuto benissimo, si può richiedere anche il maestro. il costo per 1 ora è di 350 Thb durante la settimana. Ottimo posto per far scaricare i bambini durante le giornate di pioggia mentre i genitori si fanno un giro.

Cosa fare e dove andare quando piove: a spasso per localiLocale a Phuket Town

La città di Phuket Town è veramente molto molto particolare, si, oltre alla via principale e famosa “ Thalang Rd” piena di negozi di souvenir e ristorantini, c’è anche una parte poco turistica, più popolare dove i Thailandesi ancora portano avanti le loro tradizioni. Ma oltre a questo c’è anche di più difatti ci sono locali interessanti che vanno oltre ogni immaginazione. Per esempio il The Library, ottimo per passare una serata a sorseggiare cocktail.  Oppure il particolarissimo  e meraviglioso Zimplex dove vengono serviti solo shot d’ artista in un ambiente al neon. Super cool

 

Insomma di cose da fare a Phuket quando piove ce ne sono, non c’è dubbio. basta usare un pò la fantasia. Se avete provato una di queste attività  oppure ne avete delle altre da proporre scrivetemelo nei commenti.

 

 

 

 

Phuket con Bambini: Cosa fare e cosa vedere sull’Isola

Phuket con Bambini: Cosa fare e cosa vedere sull’Isola

Phuket è una meta sempre più gettonata dalle famiglie con bambini, questo è dato sia dalla bellezza delle sue spiagge che dalla convenienza dei suoi alloggi ma anche al continuo sviluppo di progetti per Famiglie. In poco tempo sono nati parchi di divertimento, piccoli musei ed attività adatta ai piú piccini. Anche gli Hotel hanno creato vere e proprie aree adatte. Ci sono Hotel bellissimi con servizio di babysitter con aree giochi spaziali negozi di dolciumi e giocattoli,  oppure piccoli Resort con piscina, tranquilli e adatti ad una vacanza relax. C’è veramente di tutto e per tutti i gusti, dal super lusso con tutti i comfort alla semplicità ma sempre super confortevole. Guarda quale è la zona migliore dove alloggiare 

Anche se si alloggia un super Top Hotel con un super baby park, non si può rimanere chiusi tutto il giorno e non ammirare la bellezza delle spiagge e tutte le possibilità che l’isola offre. Però cosa fare con i bambini tutto il giorno? Quali potrebbero essere le attività per tenerli impegnati?

Phuket con I Bambini: Le attività all’Aperto

Di cose carine da fare all’aria aperta ce ne sono tantissime come per esempio passare la giornata al Santuario degli Elefanti, un modo divertente e sicuro per approcciare i pachidermi imparando a trattarli ed a rispettarli. Una giornata ricca di emozioni per tutta la famiglia. bellissimo il Bagno nel fango – molto peppa big style- Un altro posto dove andare è Vanich Farm che si trova a Phuket Town, una fattoria con animali da cortile e campi coltivati. Altri due posticini interessanti dove passare la giornata sono i parchi acquatici ed a Phuket ce ne sono due : uno si trova al nord di Phuket lo Splash Jungle  un parco super accessoriato e piuttosto grande con scivoli d’acqua piscine varie e Ristoranti, l’altro si trova a Sud il Rawai Park, piccolo ma carino con una bella piscina con scivolo, un ristorante ed una bella sala giochi interna con aria condizionata adatta ai più piccini. Per i genitori che hanno bisogno di un pò di Relax e  mare ma anche di un intrattenimento per i bambini  Paradise Beach è il posto migliore (contattatemi per un’ entrata special) Ps: i bambini sotto i 12 anni non pagano l’ ingresso. Sempre a Paradise beach durante il periodo estivo vengono organizzati dei veri e propri School Summer camp per i bambini dai 7 anni in su. Anche i Mercati serali di Phuket offrono un sacco di attività carine per i bambini, come punti arte dove i bimbi possono dipingere il loro quadretto. La Domenica sera a Thalang Road in Phuket Town.

Elefanti nel santuario

 

Phuket con I bambini: cosa fare quando piove!

Il dilemma dei genitori con i figli durante la vacanza”  ma quando piove cosa si fa?” Domanda legittima! Stare sempre in Hotel è un peccato, in spiaggia non ci si può andare, negli acqua park non ne parliamo nemmeno e allora che cosa si fa? Di cose da fare ce ne sono, basta spostarsi un pochino ed andare a visitare il Trickeyem museum  di Phuket Town un luogo con pitture in stile trompe oeil tridimensionali dove i ragazzi troveranno terreno fertile per far galoppare la fantasia. Se invece si gradisce qualcosa di un pochino più movimentato il 50 Fly Trampoline club è il posto ideale, si trova nel centro commerciale Big C di Phuket Town ed è un posto che segue tutte le norme di sicurezza del caso, ha istruttori preparati ed attenti che aiutano ad affrontare per la prima il trampolino Un ‘altra attività che coinvolge tutta la famiglia potrebbe essere un bel corso di cucina  Thai e la Organic Thai Coooking è davvero perfetta. Ma di cose da fare per passare quesi momenti di pioggia ce ne sono davvero tante: come pattinare sul ghiaccio, ebbene sí, a Phuket c’è una pista di pattinaggio su ghiaccio che si trova a Thalang ed è adatta anche ai più piccini che possono avvalersi di attrezzature per non cadere, oppure farsi un giro nel Centro commerciale di Patong paradiso delle mamme e dei bambini. Inoltre alcune palestre danno lezioni di Muay Thai per i ragazzi che si vogliono cimentare nell’antica arte Thailandese.

PARCO GIOCHI PER BAMBINI RAWAI PARK

 

Phuket con i Bambini: Dove Mangiare

Il cibo non è assolutamente un problema a Phuket, sono centinaia i ristoranti dove è possibile mangiare e non solo Thai: ristoranti Italiani e pizzerie che non hanno niente da invidiare a quelle di casa nostra, Steak house di qualità per non parlare poi dei piccoli e deliziosi caffè  sparsi ovunque. Fare una lista dei posti è veramente difficile, ogni località ha i suoi ristoranti Top e posticini ad hoc. Una cosa molto interessante è che la maggior parte di questi posti hanno un’area riservata ai bambini, quindi la famiglia si può tranquillamente godere il pranzo senza troppe problematiche. La Domenica molti Ristoranti propongono buffet e pranzi super special con dei prezzi veramente pazzeschi adatti a tutta la famiglia. Per esempio uno dei ristoranti dell’ hotel l’Hilton la Domenica da veramente il meglio di se.

 

 

 

 

 

 

Tour Templi Bangkok: quello che devi assolutamente visitare

Tour Templi Bangkok: quello che devi assolutamente visitare

Lo dico sempre che Bangkok non è solamente lo sfarzo del Palazzo Reale, l’eleganza del Wat Arun, e la magnificenza del Wat Pho è vero e lo ripeterò fino alla fine, perchè Bangkok è anche tanto altro ( qui vi dico perchè) . Ma una volta nella vita però queste meraviglie vanno viste, sono talmente belle e significative che non puoi non visitarle. Li c’è il fulcro della cultura e della storia Thailandese, lì è racchiuso il loro credo, la loro vita. Allora perchè non fare un bel Tour dei Templi di Bangkok ?

Tour Templi Bangkok: Come organizzare una visita completa

Se hai voglia di visitarli ti posso aiutare ad organizzare un bel Tour con una guida locale. Collaboro con Guide ufficiali Thailandesi che parlano Italiano: bravi preparati e molto simpatici. Oltre ad essere preparati sull’argomento, sono una fonte inesauribile di informazioni ed aneddoti e ti potranno aiutare a trovare qualcosa di particolare fuori dalle solite rotte turistiche. Qui un esempio di una giornata tra i Templi più famosi di Bangkok. Guarda anche: Tre giorni a Bangkok cosa fare

Tour Templi Bangkok: quello che devi assolutamente visitare

Tour Templi Bangkok: Programma Tipo

  • Pick up dall’Hotel con auto o minivan
  • Visita al Palazzo Reale e Buddha di Smeraldo
  • Vista al What Pho
  • Visita al Wat Arun
  • Mercato dei Fiori
  • pranzo in un tipico Ristorante Thai
  • ritorno in Hotel

Un full immersion nella cultura Thailandese a partire dal Palazzo Reale, simbolo della Nazione e monumento più amato in tutto il Paese. Al suo interno visiterai il Wat Phra Keo, dove viene costudito il Buddha di Smeraldo, il Golden Chedi, il Pantheon dei Re Chakri e le Otto Torri colorate. Un posto decisamente di forte impatto emotivo

Tour Templi Bangkok: quello che devi assolutamente visitareLa visita prosegue al Wat Pho, il grande Buddha Sdraiato. 46 metri di lunghezza per 15 metri di altezza. Una bellezza tutta d’oro dai piedi di madreperla. All’ interno di questo splendido Templio c’è la sede della scuola di massaggi più antica di Bangkok, una buona occasione per provare le tecniche del massaggio tradizionale Thai, no?

Una volta terminata la visita al mitico Buddha Reclinato si passa al Wat Arun, detto anche “ The Temple of Dawn”.Questa meraviglia si trova esattamente davanti al Wat Pho, ma nella sponda opposta del fiume Chao Praya. È molto diverso dagli altri Templi sia per la struttura che per la decorazione, infatti le sue torri sono completamente ricoperte da pezzetti di porcellana cinese. Fantastico al tramonto.

Una volta terminata la visita ai Templi è d’obbligo farsi un giro in uno mercato e se è il Pak Khlong Talat è ancora meglio! Il Pak Khlong Talat è il più grande ed antico mercato dei fiori di Bangkok ed è assolutamente un must to see. Orchidee meravigliose mai viste, fiori coloratissimi, odori pazzeschi e colori sgargianti. Insomma una meraviglia.

Tour Templi Bangkok:Informazioni e prenotazioni

Quindi se vuoi passare una bella giornata tra i Templi più famosi ed i mercati più fighi di Bangkok con una guida veramente preparata che parla Italiano, inviami una mail a : info@domaniparto.com cosį posso inviarti un preventivo ad hoc.

Se hai qualche richiesta particolare, tu fammela non preoccuparti.

 

 

 

 

 

 

isole Thailandia: koh Libong l’isola dall’anima semplice

isole Thailandia: koh Libong l’isola dall’anima semplice

Sono appena tornata da un breve soggiorno sull’isola di Libong e ne sono rimasta entusiasmata. Koh Libong è indubbiamente il posto che volevo: pochi turisti, belle spiagge, vita locale, cibo genuino.

Era da un po che volevo visitarla, ci avevo provato a Giugno dello scorso anno ma le condizioni climatiche non me lo avevano permesso. Mi ero già preparata tutto il necessario per esplorarla ma invece sono dovuta rimanere casa con la coda tra le gambe. Quindi appena ho trovato due giorni, taaaac ne ho subito approfittato. Lo sapete che cosa mi ha spinto ad andare a visitarla? Il Dugongo, ebbene si! Vi chiederete, ma cosa è sto robo. Il Dugongo, detto anche Vacca di Mare non è altro che un mammifero piuttosto grande che vive non molto lontano dalla riva  e si nutre esclusivamente di alghe. È Cicciotto e tenero ed io volevo incontrarlo. Sono stata per tre ore sotto il sole su una barchetta di legno ma sfortunatamente ho avvistato solamente la sagoma che velocemente si allontanava. Sono animali timidi che non hanno granché voglia di essere disturbati da noi umani invadenti. Ma è stato divertente.

isole Thailandia

 Come arrivare a Koh Libong

l’Isola di Koh Libong si trova nella provincia di Trang a sud ovest della Thailandia nel mare delle Andamane. Ci si arriva tramite long tale boat o traghetto dal porticciolo di Hat Yao. È un posto tranquillo e genuino, dove il turismo di massa non c’è. l’isola è abitata per l’ 80% da una popolazione di religione Mussulmana che vive principalmente di pesca. Ci sono due spiagge principali in una sono collocati gli unici 6 Resort dell’Isola.

In Autobus: Da Phuket ci si impiega 5 h. Il Costo della tratta va dai 179 ai 230. Una volta arrivati alla stazione degli autobus c’è da prendere un minibus che porta fino al porticciolo di Hat Yao, ci impiega circa 45 minuti ed Il prezzo è di 100 thb a persona. Dal porticciolo ci sono Long tail boat che portano direttamente all’ isola, l’attraversata è di circa 15 minuti e costa 100 thb.

Powered by 12Go Asia system

In Treno: Da Bangkok ci si impiegano circa 15h. Le partenza non sono frequenti, ce ne sono giusto due ed il prezzo dipende dal tipo di classe che si acquista. Prezzi ed orari

In Traghetto da Phuket: Uno dei tanti modi di arrivare a Koh Libong è via traghetto,  viene servita dalla compagnia Tigerline Ferry  non economica ma sicuramente più comoda

Powered by 12Go Asia system

Nb: Arrivare a Libong non è difficile, di minivan per arrivare ce ne sono. Il problema è quando si torna, non ci sono bus che dal porticciolo portino alla stazione dei treni o degli autobus. quindi le soluzioni possono essere due: 1) concordare direttamente con una agenzia del luogo, 2) aspettare che un minibus vi carichi e vi porti in città

 Cosa fare a koh Libong

Koh Libong è un’isola molto tranquilla, ci si va principalmente per il relax. Non ci sono sturbucks, non ci sono bancomat e varie altre comodità, ma solo piccoli villaggi dei pescatori con negozi che principalmente vendono cibo. L’unica parvenza di negozio è lo shop della reception di uno dei Resort luxury che vende souvenir dei dugonghi fatti di legno e poco più.

La cosa migliore per visitare l’isola è prendere un motorino in affitto. Il costo per un giorno è di 300 thb, non chiedono ne depositi ne passaporto. Prendere il motorino  permette di fare stradine nascoste e di accedere alla bellissima Tung Yaka Beach, una splendida e soprattutto deserta lingua di sabbia color oro che dista dalla strada principale 3 km. Lo Stone bridge è un’ altra delle attrazioni dell’ isola e ci si arriva sempre attraverso stradine non asfaltate. Vengono organizzati Tour nelle isole vicine, giornate di snorkeling ed avvistamento Dugonghi.

La spiaggia di Libong

Vacanza Low Cost o ritiro costoso? 

A Libong ci sono 6 Resort che si affacciano sulla spiaggia ed hanno prezzi che variano: si va da quello meno costoso con con aria condizionata ma acqua fredda a quello più bello e lussuoso con tanto di spa. I loro ristoranti sono tutti piuttosto costosi rispetto alla terra ferma ma comunque buoni. Per chi vuole una vacanza very local e vuole spendere poco ci sono le Home stay che si trovano nei villaggi dei pescatori. Piccoli bungalow di legno con materassi come letti e bagni super Basic, costano poco ma sono puliti ( ce ne sono di diversi tipi) . Anche per mangiare si possono trovare dei piccoli ristorantini dalla qualità eccelsa con dei prezzi veramente ridicoli, basta cercare in giro. Ho personalmente mangiato al Rimlay  un posto gestito da una coppia tanto carina, lui è un pescatore che, oltre alla pesca, porta in giro per l’ isola i turisti e lei  invece cucina. Il posto è molto molto – aiutatemi a dire Molto – Basic e sembra costruito con rami e tavole di legno provenienti dal mare. Il cibo è freschissimo e preparato sul momento, i prezzi sono super super bassi.

Koh Libong

A Libong non c’è molto da fare, l’Isola è piccola si gira con poco e non ci sono locali dove andare la sera. Ma va bene così perchè è un posto sano dove i suoi abitanti vivono seguendo i ritmi del mare. A Libong ci si và per il dolce far niente, i tramonti e i contatto con le persone del luogo.

Hai voglia di scoprire di piú sui luoghi meno frequentati della Thailandia? guarda le mie storie su Instagram oppure viaggia insieme a me!

 

 

Pin It on Pinterest