I migliori mercati galleggianti di Bangkok

I migliori mercati galleggianti di Bangkok

I mercati galleggianti di Bangkok, sono una delle cose più belle che si possano vedere. Una volta nella vita vanno visitati!

Bangkok, per me rappresenta il Paese dei Balocchi, una città incredibile e super emozionante che ha la grande capacità di entusiasmarmi ad ogni passo. Le cose da vedere in questa città sono innumerevoli e tanto diverse tra loro.Templi pazzeschi, quartieri incredibili. Immaginati qualcosa di assurdo ed a Bangkok la trovi! Una valenza molto importante ce l’hanno i mercatI ovunque ne trovi, ognuno con la sua caratteristica e particolarità. Qui ti parlo di alcuni mercati galleggianti quelli che io conosco, dove si trovano e come raggiungerli nel miglior modo possibile.

Il mercato galleggiante di Khlong Lat Mayon: mercato di street Food da urlo 

Il Khlong Lat Mayon è un mercato molto carino e colorato, piccolo ma molto ben organizzato. Oltre alle barche, (non molte) piene zeppe di frutta e cibarie, nella terra ferma c’è un enorme mercato molto frequentato dai locali. Se vi piace il cibo di strada e sei un gran  golosone qui trovi qualsiasi delizia, dal pesce sotto sale alla griglia alle zuppe tipiche, per non parlare dei noodle preparati in ogni modo. Insomma c’è da impazzire. Possibilità di fare giri nei canali.

iL mercato è aperto il Sabato e la Domenica dalle 09.00 alle 16,00

Come arrivare al Khlong Lat Mayon: Il mercato può essere raggiunto dal Bus numero 146 e poi prendere uno dei songthaev ( Taxi collettivi con le sembianze di pick up di colore rosso) e chiedere all’ autista dove scendere. Altro metodo, più semplice è quello di prendere la bts e fermarsi a Bang Wa, dopodiché proseguire con un taxi.

Il mercato Fluttuante di Taliing Chan: adatto per un pranzo a base di pesce 

Il Talin Chan si trova a circa 12 km dalla città. In questo piccolo mercato ci si viene soprattutto per mangiare pesce alla griglia cucinato nelle barche di legno collocate tutt’intorno ad una chiatta fluttuante che fa da sala ristorante. Sulla terra ferma c’è un piccolo mercato con bancarelle di ogni tipo di cibo e tanti banchi che vendono piante, certo non è affascinante come quello di Ampawha, ma vale la pena vederlo e farci un giro. Al molo del mercato c’è la possibilità di fare dei Tour in giro per i canali a dei prezzi veramente molto buoni, come il Tour di 3 ore dei mercati fluttuanti di Wat Saphan Floating Market e Khlong Lat Mayon che parte alle 9.45.

Taling è aperto il Sabato e la Domenica dalle 8 alle 17,00

dettaglio del Talling Chan: Floating Market, mercati galleggianti Bangkok

Come arrivare al Talling Chan:

  • Bus numero 79 che lo potete prendere da: Pratunam, Central Wold, Democracy Monument. Fermata Taling
  • Per il ritorno prendere sempre il 79 ma siccome fa un giro differente la miglior cosa da fare è scendere alla fermata Bus  Ratchathewi

 

Il mercato fluttuante di Damnoen Saduak: perfetto per delle foto super 

Il più famoso di tutti, quello più gettonato e turistico. Il Damnoen Saduak si trova a circa 100 km dalla Città è costituito da diversi canali dove donne in costume vendono ogni tipo di cibo su barchette di legno, uno spaccato di quella che una volta era la vita sull’ acqua dei Thailandesi. Sicuramente un posto bello per fare foto molto instagrammabili.

Aperto tutti i giorni dalle 6,00 alle 11,00

Se hai bisogno di organizzare un viaggio in Thailandia, dai un’occhiata alle mie Consulenze!

Bancarella di cibo, mercati galleggianti Bangkok

Come raggiungere il Damnoen Saduak

Bus: Il Bus può essere un modo interessante raggiungere il  mercato ma bisogna prenderlo dalla Southern Bus Terminal, Sai Tai Mai, che si trova fuori città. Il bus numero 78 passa più o meno ogni 40 minuti ed il costo del biglietto è circa 50 thb. Per arrivare alla Southern Bus Terminal, il modo più economico e’ quello di prendere la Bts, fermarsi a Ratchathewi e prendere il bus numero 511 che ci impiega circa 30 minuti ed ha il costo di 70 thb .

Minibus: Se volete invece una soluzione diversa pagando una manciata di Thb in più potete prendere un minibus : Bangkok – Damnoen Saduak Floating Market  La stazione di partenza per il minibus è Mochit, che potete raggiungere in bts.

Taxi: Un altra soluzione per visitare il Damnoen Saduak è il Taxi, magari combinando la visita con il Meklong Raylway station e l’altro mercato Fluttuante di Amphawa sia con che senza guida, in questo caso se siete interessati potete scrivermi a info@domaniparto.com

Dettaglio barca al Floating Market, mercati galleggianti Bangkok

Il mercato fluttuante di Amphawa Floating Market: Ritorno al passato 

Anche se negli ultimi anni è diventato più famoso, il mercato fluttuante di Amphawa è l’alternativa meno turistica al Damnoen Saduak , mentre nell’altro l’orario ottimale per visitarlo sono le 8 di mattina tutti i giorni, questo lo si deve visitare dalle14,00 del pomeriggio dal venerdì alla domenica. Anche ad Amphawa troverai barche straboccanti di cibo e verdure, Donne vestite con abiti tradizionale che cucinano e tanti oggetti di artigianato e mercati vari.

Come raggiungere Amphawa:  

Per arrivare ad Amphawa ci sono mini van che partono da Sai Tai Mai ( Sothern bus Terminal) linea 78 e 996.

Maeklong Market ,Il mercato sulla ferrovia:unico al mondo

Non è un mercato fluttuante ma è sicuramente un posto da vedere assolutamente. Il Maeklong Railway Market ha la particolarità di estendersi sopra alla ferrovia e ad ogni passaggio del treno, le tende che coprono i banchi vengono ritirate, le pietanze spostate dai binari o aggiustate in modo che il treno non le travolga. Il treno arriva alla stazione tutti i giorni alle 8,30 , 11.10, 14.30, 17.40 Il miglior momento per vederlo è alla mattina, c’è meno gente e le temperature non sono eccessive.
Come raggiungere il Maeklong Train Market: 
Il mercato è sulla stessa strada dell’ Amphawa Floating Market, ottimo per combinarli tutti e due in una giornata. Il minivan parte da mo chit

Se avete poco tempo ed avete voglia di combinare più mercati possibili in una giornata, scrivetemi a: info@domaniparto.com

Importante: Sia al Damnoen Saduak che ad Amphawa cercheranno di venderti dei giri in barca privati a dei costi esorbitanti, dai 2000 thb in su, considerate che il prezzo per un tour condiviso è sui 50/70 thb

 

Perchè visitare Phuket Town: la Città Sino – Portoghese

Perchè visitare Phuket Town: la Città Sino – Portoghese

Visitare Phuket Town è una cosa che deve essere fatta assolutamente. Si perchè è una città talmente bella e  coinvolgente che non visitarla sarebbe davvero un peccato mortale.

L’isola di Phuket ha una città che porta il medesimo nome: Phuket Town. Questa incantevole cittadina poco considerata dal Turismo Europeo, ha una parte antica di origine Sino -Portoghese, con case e negozi dai colori vivaci. Thalang Road è la strada più famosa e conosciuta, il centro nevralgico del turismo e del commercio della città. Oltre ad essere una cittadina sempre più lanciata verso il turismo ed in mutamento continuo riesce a mantenere intatte le sue tradizioni, come Il Festival Vegetariano e il Capodanno Cinese. Durante questi due importanti celebrazioni del calendario Taoista, la città si trasforma e si veste di misticismo, ed i momenti cruciali vengono scanditi dal ritmo dei Templi

Visitare Phuket Town

Cosa Vedere a Phuket Town: I Templi 

Oltre alla caratteristica strada centrale c’è molto altro da visitare per esempio:  il Templio Cinese di Serene Light Piccolo e suggestivo, costruito nel 1889. Questo Tempio quasi sconosciuto ha una posizione nascosta, si trova a Phang Nga Road, la traversa di Thalang Road.

Il Jui Tui Shrine, altro Tempio cinese il più antico e rispettato centro spirituale di Phuket Town . Si trova in , Ranong Road, non lontano dal mercato principale ortofrutticolo di Phuket Town. Altro posto interessante da visitare e’ la strada degli amuleti. Come Bangkok anche Phuket Town ha il suo speciale mercato, più piccolo e raccolto ma sicuramente non meno affascinante. In questa piccola via anch’essa nascosa, tutti i giorni si danno appuntamento collezionisti e compratori Asiaici. Si trova di fronte al Serene Light. Il Phuket Trickeye Museum aperto nel 2014 è un museo adatto alle famiglie’ interamente dedicato alla tecnica francese del trompe-l’oeil’’ tecnica che crea effetti tridimensionali, su base bidimensionale. Si trova in Phang Nga Road, Soi Phang Nga 1. Gli amanti dello stile coloniale possono fare un giro in questa originale casa -museo, Baan Chinpracha Highlights che si trova in 98 Krabi Road.

Festival Vegetariano nel Templio

Il Thai Hua Museuminvece è uno degli edifici sino portoghesi meglio conservati. Al suo interno viene raccontata la storia di Phuket e la connessione con la Cina attraverso video e fotografie in Thai e Cinese con sottotitli in Inglese. Il museo si trova in Krabi Rd. A Pochi km da Phuket Town c’è Khao Rang hill punto panoramico di tutto rispetto.Ottimo per scappare dall’ afa e dallo smog della città Prima di arrivare però in uno dei punti panoramici più alti e suggestivi di Phuket; fermarsi al Tempio di Wat Khao Rang, ed ammirare il gigantesco Buddha seduto è doveroso. questa statua detiene il primato di essere stata la prima ad essere costruita sull’ isola. Bellissima anche la scalinata che porta al Tempio decorata con verdi serpenti Naga . Dalla parte opposta a Khao Rang c’è Monkey Hill. Centinaia di Scimmie gironzolano indisturbate per la strada aspettando che i turisti diano loro qualcosa da mangiare. I bambini ne vanno pazzi.

I mercati:

I mercati del fine settimana a Phuket Town sono famosissimi. Il Naka market è un esempio. Cibo di ogni genere, vestiti, e artigianato viene venduto qui. Si trova leggermente fuori Phuket Town in Chao Fa West Road, di fronte al tempio Naka. Bisogna necessariamente contrattare. Il Chillva Market è un altro mercato gettonatissmo più che altro dalla popolazione locale, di style bohèmeiene, questo mercato è aperto dal giovedì alla domenica dalle or16,00alle 23,00. Negozi stilosi gelaterie e bar colorati sono la caratteristiche principali .

La domenica sera la famosa Thalang Rd viene chiusa al traffico e centinaia di venditori occupano la parte centrale lasciando ai tanti, tantissimi turisti le vie laterali. Griglie , friggitorie, e piastre arroventate produceono in tempo record ogni tipo di leccornia in perfetto stile Thai.

Mecato Phuket Town

Phuket Town, la città del cibo

Visitare Phuket Town vuol dire anche immergersi nella cultura culinaria a Tutto tondo. Si perchè in questa città così particolare ci sono i migliori Ristoranti di cucina tradizionale Chino Thailandese. Considerate solamente che nel 2015 Phuket Town è stata dichiarata “Città della Gastronomia” dall’ Unesco. Un riconoscimento importante che vede questa piccola città una delle migliori a livello di qualità e tradizione culinaria di tutto il sud est asiatico. Qui potete gustare i migliori piatti tradizionali, passati di generazione in generazione. Ristoranti dall’aspetto un pò trascurato ma che hanno ricevuto grandi riconoscimenti in termini di apprezzamenti da parte delle Guide più prestigiose del mondo, come la Guida Michelin.

Ristoranti come il Mee Tom Poe, dove mangiare i migliori Hakkien della città. Oppure il One Chun, molto più carino negli arredi e nel servizio, con piatti signature come: lo stracotto di pancia di Maiale e la zuppa di granchio con spaghetti di riso freschi.

One Chun Restaurant, cucina tradizionale Phuket

 

 

 

 

Pad Thai, la ricetta originale della cucina Thailandese

Pad Thai, la ricetta originale della cucina Thailandese

Non c’è dubbio il Pad Thai è il piatto più famoso della cucinaThalandese. Il sapore non troppo dolce, cosa assai rara nella cucina Thai, gli ingredienti non troppo strani e la consistenza perfetta, si sposano piuttosto bene con il gusto della popolazione Italica in viaggio non troppo avvezza a rinunciare al piatto di spaghetti. Ovviamente non a tutti piace ma diciamo che ha diversi fan.

Dove ho trovato il miglior Pad Thai di Phuket! leggi qui!

Abitando in Thailandia di pad Thai ne ho assaggiati parecchi ma pochi di nota, perchè nonostante sia un piatto piuttosto semplice da fare presenta delle insidie. Molti ristoranti, soprattutto nelle zone di maggior affluenza turistica  lo preparano in maniera dozzinale con salse pronte che a primo assaggio possono sembrare gradevoli. Ma credetemi non c’è niente di più lontano da un piatto fatto bene di Pad Thai.

Guarda anche: Tom Yam goong, la ricetta tradizionale!

Questa è una ricetta casalinga che la ragazza con la quale lavoro mi ha dato. Spero di essere chiara nei passaggi, se comunque c’è qualcosa che non capite, scrivetemi 

Ma come si fa il Pad Thai originale? Qui vi mostro passo passo la ricetta per fare un super Pad Thai

Pad Thai: La Ricetta originale

Prima cosa gli ingredienti:

Prima Fase: La preparazione della salsa di Tamarindo

Se avete la pasta di tamarindo già pronta dovete semplicemente mescolarla con dell’acqua. Il risultato che dovete ottenere è una sorta di crema un pò liquida.

Se invece avete acquistato del Tamarindo nei mercati Thailandesi e presenta i semi ed i filamenti classici del frutto dovete innanzitutto pulirlo, passandolo sotto l’ acqua e con le mani impastarlo. La pasta si dividerà dalla parte solida in modo molto semplice.

Ti Piacciono i dolci Thai? Dai un’ occhiata alla ricetta del Mango e Sticky Rice!

Seconda Fase: Le Tagliatelle di Riso

Tagliatelle di Riso in ammollo

La seconda fase consiste nel mettere a mollo in acqua a temperatura ambiente le tagliatelle di Riso, almeno 30 minuti prima della preparazione. Questo lo si fa per far imbevere di acqua le tagliatelle in modo che durante la cottura non si ammollino troppo come succederebbe in caso di cottura in acqua calda.

 

 

 

 

 

Terza Fase: I Gamberetti

Pulite  i gamberetti togliendo la parte centrale, lasciando coda e testa, con uno stuzzicadenti togliere il budellino.

Quarta fase: La preparazione

  • In una padella senza fondo far soffriggere aglio e cipolla
  • aggiungere il tofu precedentemente tagliato a dadini
  • aggiungere la crema di Tamarindo
  • aggiungere un cucchiaio di salsa di pesce
  • aggiungere 1 cucchiaio di zucchero di palma
  • far cucere per 5 max minuti a fuoco medio e mescolare, a questo punto avete la salsa del pad Thai, se troppo vischiosa aggiungete dell’ acqua.
  • A questo punto aggiungere le tagliatelle e mescolate
  • aggiungere i gamberi puliti e sgusciati
  • nella stessa padella accantonare il pad thai, prendere le uova e romperle nella metà pulita  e girate  le uova
  • una volta cotte, mescolare tutto insieme con il pad thaii lasciato da parte.
  • aggiungere le cipolline fresche, mescolare e servire.

Servire il Pad Thai con del Lime o Limone, noccioline e germogli di soia.

Ps: se il pad Thai risulta molto appiccicoso, vuol dire che  la vellutata di tamarindo era troppo cremosa

Piatto di Pad Thai

 

 

Mor Mu Dong, il vero ristorante local a Phuket

Mor Mu Dong, il vero ristorante local a Phuket

Ristorante Mor mu Dong, uno dei ristoranti Local di Phuket di cui andare pazzi! Si trova nel distretto di Chalong, un pochino disperso, ma alla fine si trova!

Questo Ristorante molto conosciuto dai locali è famoso sia per il pesce che per la sua location a dir poco particolare. il Mor mu Dong prende il nome dal proprietario Mor e dal canale in cui si affaccia Mu Dong, difatti la cosa caratteristica di questo posto è che si trova tra le mangrovie. L’ambiente è diviso in padiglioni di legno in mezzo a mo’ di palafitta.  Il ritmo del posto viene decisamente scandito dalle maree. La cucina è quella classica e tradizionale del sud, quindi piccante dai sapori belli intensi.

Mor Mu Tong

L’ambiente è molto molto spartano, ma il cibo è veramente buono e fresco e l’ ambiente è pulito. Lo si vede principalmente dalla grande selezione che hanno nella parte in fondo dove cucinano: Vasche di pesce vivo di ogni genere. 

Cosa si Mangia al Mor Mu Dong : 

Ovviamente qui si mangia il pesce, ottimo ed in tante combinazioni. Il piatti signature secondo la guida Michelin  sono:  il Pla Tu yat Sai, il pesce ripieno piccante ed il calamaro saltato in padella con il lime. Ma di cose sfiziose ce ne sono un sacco. La carne di granchio con il pepe nero per esempio è pazzesco. Oppure i pescetti fritti con aglio, tanto aglio…vabbè magari dopo non baciate nessuno eh. Un menù davvero ricco per ogni tipo di palato.

Ma anche la l’insalata di melanzane ed il maiale piccante, glassato con ancardi non è niente male davvero. Ovviamente il tutto accompagnato da una bella ciotola di riso glutino.

I prezzi vanno dai 260 ai 400 thb, un pochino alti per essere un ristorante local, ma ne vale davvero la pena.

Ps:  informatevi quando c’è l’ alta marea, perchè è decisamente più suggestivo.

 

Dove si trova il Mor Mu Dong:

 

 

 

 

 

 

 

Kan Eang Pier: Ristorante vista mare a Phuket

Kan Eang Pier: Ristorante vista mare a Phuket

 

Kan Eang Pier si trova nella baia di Chalong, direzione Rawai, esattamente dove partono le barche per le escursioni per Koh eh, banana Beach. E’un posto rinomato per il pesce. La cucina è tipica del sud, con qualche variazione sul menu. Un ottimo sevizio con dei piatti curati nei particolari. L’atmosfera è rilassante super piacevole un ottima location per un pranzo un pochino più sofisticato. Certo i prezzi sono più alti del normale, ma ne vale la pena sia per la location che per il cibo.

Kan Eang Pier: ristorante di Pesce a Phuket

Cosa si Mangia al Kan Eang Pier 

Se siete amanti del granchio, come lo sono io, qui trovate degli ottimi piatti a base di questo squisito crostaceo a dei prezzi bilanciati, come: la Som Tum blue Crab: ovvero l’insalata di papaya vede con granchio Blu a scelta tra bollito e crudo, una vera squisitezza bella piccante e gustosa. 230 thb spesi più che volentieri.

Crab Soup : Kan Eang Pier: ristorante di Pesce a Phuket

Kaeng pu bai Cha Plu: La zuppa di Granchio  base di latte di cocco servita con spaghettini freschi di riso. Ottima davvero, niente da invidiare a quella dell’ One Chun 350 thb. Per chi non sa fare a meno dei ravioli i crab wonton non sono male, anche se vanno un pò fuori da quello che è la tradizione locale. 

Due sono i piatti tradizionali che vengono cucinati da tempo immemore, perfetti anche solo come aperitivo:

Il Bua Tod: piatto tipicamente Phukettiano a base di una particolare tipologia di alga, gamberi, il tutto fritto in una pastella accompagnato da una salsa agro dolce. Croccante e gustoso. Prezzo 150 Thb per 3 pezzi

Bua Tod : Kan Eang Pier: ristorante di Pesce a Phuket

Hor Mok: Altro piatto super tipico di Phuket a base di pesce, spezie, peperoncino e curry in pasta, (ingrediente fondamentale nella cucina Thailandese). Cotto al vapore in foglie di banano. Il gusto è un pò forte, ma molto molto buono. Il prezzo va dai 35 Thb per uno a 95 thb per un set di 3 

Hor Mok: Kan Eang Pier: ristorante di Pesce a Phuket

Nb: Di piatti ce ne sono veramente tanti, il menù è veramente vasto. Se gradite pesce e crostacei alla griglia, state sempre attenti al prezzo, vengono venduti a peso ed il costo non è economico.

Siete mai state al Kan Eang Pier? fatemi sapere!

 

 

 

 

 

Pad Thai dove mangiare il migliore a Phuket

Pad Thai dove mangiare il migliore a Phuket

Il Pad Thai è sicuramente il piatto più apprezzato e conosciuto dai turisti di tutto il mondo. C’è chi ne va matto e lo riconosce come unico piatto possibile durante la vacanza e chi, come me che preferisce altro -ne ho mangiato troppo nei miei primi viaggi Thailandesi questa è la verità – fatto sta è che trovare un Pad Thai buono è veramente difficile. Si trova in tutti ma proprio tutti i ristoranti di Phuket, ma purtroppo il suo sapore è spesso, per non dire sempre, alterato dal glutammato monosodico, ma non solo! Nei posti molto turistici è a base di salse già pronte. Una schifezza atomica.

Pad Thai Shop:

Il Pad Thai Shop: il miglior Pad Thai di Phuket 

Ma come dicevo trovare un posto dove assaggiare un Pad Thai vero, tradizionale che sia bilanciato nel gusto  è una vera impresa. A parte il Thip Samai Pad Thai a Bangkok ( oddio che buono, se siete a Bangkok andateciii) a Phuket non ne avevo mai provato uno come… Buddha comanda!!!

Ma come sempre l’Isola di Phuket stupisce ed infatti basta solo cercare. Tra Karon e Kata, incredibile ma vero, c’è il ‘Pad Thai shop’ dove si mangia il Pad Thai piú buono dell’ Isola.

Il Pad Thai Shop non è altro che un ristorantino molto molto local che si trova sulla strada. Non gli si da una lira a vederlo da fuori, ma la quantità di local che lo frequenta fa subito capire che li dentro c’è qualcosa di veramente interessante. 

Il ristorante come vi dicevo è basico, ma pulito, il Pad Thai si ordina al banco. lo puoi ordinare con: Pollo, classico con i gamberi, verdure, ma niente Maiale c’è scritto ovunque mi raccomando. Ci si siede, si prendono le posate in un tavolo posto in fondo al locale, e dopo pochissimo la signora chiama. Un bel piatto colmo di Pad Thai accompagnato da verdure  a 70 Thb non è mica male eh!

Potrebbe interessarti anche:  One Chun cucina tradizionale Thailandese

Phuket: dove mangiare il miglior pad Thai dell' Isola

Non solo Pad Thai al Pad Thai shop: 

Se volete variare potete assaggiare il Khao Man Gai che non è altro che pollo tagliato a fette su un letto di riso bianco, servito con una salsa rossa bella intensa. Se fatto bene, signore mie è veramente molto buono  e stuzzicante e questo credetemi, lo è davvero tanto.

Khao Man Gai : Pad Thai Shop

 

Dove si Trova il Pad Thai Shop

 

Ci siete andate, vi è piaciuto? fatemi sapere!

 

Pin It on Pinterest