Thai Chili Paste: la salsa per la zuppa Tom Yam goong

Thai Chili Paste: la salsa per la zuppa Tom Yam goong

L’ingrediente fondamentale per la riuscita di una super Tom Yam (goong) è la Thai chili paste. Una confettura di peperoncino dal sapore dolciastro con un retrogusto di pesce molto molto oliosa. Descritta così non sembra proprio il massimo, ma vi posso assicurare che non è male per niente. Un ingrediente fondamentale nella cucina tradizionale thailandese 

Thai Chili Paste, l’ingrediente fondamentale per la preparazione di una buona Tom Yam Goong

Ogni volta che preparavo la Tom Yam Goong in Italia, nonostante avessi tutti gli ingredienti freschi non capivo perchè il gusto non era lontanamente paragonabile a quello assaggiato in un qualsiasi ristorante Thai, eppure avevo tutto! Poi ho capito, o meglio me lo hanno detto, mancava l’ingrediente fondamentale: la Thai chili paste. Qui a Phuket si trova ovunque a dei prezzi veramente ridicoli, ma invece Italia no ed il prezzo è troppo alto anche on line. quindi la miglior soluzione è prepararsela da soli, non è difficile!

Gli ingredienti:

  • 4-5 peperoncini rossi poco piccanti
  • 5 spicchi d’aglio
  • 3 scalogni
  • Gamberetti essiccati ( Li trovate nei negozi asiatici)
  • zucchero di palma un cucchiaio ( lo zucchero di canna andrà benissimo)
  • salsa di pesce, un cucchiaio

La preparazione della Thai chili paste

  • Cuocere le verdure su una griglia oppure al forno. Una volta cotte, togliere i semini dai peperoncini e mettere tutto nel mixer.
  • Aggiungere la salsa di pesce, lo zucchero ed i gamberetti
  • Fate andare il mixer fino a quando non avete una salsa vellutata.
  • fate soffriggere in una padella abbondante olio e trasferiteci tutto il composto
  • fate cuocere fino a quando non cambia di colore

Potete conservare la thai chili paste in frigorifero per molto tempo.

View this post on Instagram

La salsa per rendere la Tom yam goong super saporita!

A post shared by Marta Pellegrini (@marta_domaniparto) on

 

Mango e sticky Rice, la ricetta tradizionale passo passo

Mango e sticky Rice, la ricetta tradizionale passo passo

Ma quanto sarà buono il mango e sticky rice? Mamma mia, io personalmente ne vado matta. Ogni volta che lo faccio assaggiare a qualcuno per la prima volta, sbam! innamoramento immediato, papille gustative a mille. Nonostante i dessert thailandesi siano super dolci e gelatinosi il Mango e sticky rice è completamente diverso, la sua combinazione perfetta tra dolce e salato lo rende un dolce veramente pazzesco. Il Mango e Sticky Rice insieme al Tom Yam goong ed al Pad Thai sono piatto più conosciuti della cucina tradizionale Thailandese.

Quale è il periodo migliore per mangiare il mango e sticky rice:

Trovate il mango e sticky rice praticamente sempre in tutti i periodi dell’ anno ma il momento clou va da Aprile a Giugno, la stagione del Mango Thailandese. In questo periodo trovate il mango più buono dolce e succoso a dei prezzi veramente irrisori. Il Mango in Thailandia oltre ad essere usato in tantissimi piatti tradizionali ha anche un valore simbolico per la popolazione. Oltre ad essere parte della tradizione fen shui, i Thai credono che piantare un mango nella parte sud della casa porti prosperità alla famiglia.

Ci sono più di 100 qualità di mango in Thailandia, di grandezze e colori differenti e vengono utilizzati in vari modi, sia cucinati che mangiati freschi, nello specifico quello verde viene servito a fettine accompagnato da un mix di sale, zucchero e peperoncino.

Ma torniamo alla nostra ricetta del mango e sticky Rice e vediamo quali sono gli ingredienti di cui abbiamo bisogno.

Ingredienti per il mango e sticky Rice

Gli ingredienti:

  • Riso Glutinoso
  • mezza tazza di zucchero
  • 2 tazze di latte di cocco
  • mezzo cucchiaino di sale
  • farina di riso qb
  • Pangasio
  • butterfly pea per colorare il riso
  • garza per cuocere al vapore il riso

 

Come preparare il Mango e stiky Rice, la preparazione del riso ed il procedimento passo passo

  • La prima cosa da fare e decisamente la più importante, ovvero la preparazione del riso. Non dovete far altro che prenderlo metterlo in una ciotola e sciacquarlo fino a quando la farina contenente non se n’è andata e l’acqua diventa trasparente.
  • Lasciare il riso in ammollo per tutta la notte.
  • Portate in ebollizione una pentola piena d’acqua ed adagiate su un piano per la cottura a vapore una garza o un panno di cotone bianco il vostro riso messo a bagno la sera precedente. Create una specie di fagotto e coprite con il coperchio della pentola, lasciare circa 30 minuti.

Come preparare le due salse al cocco: dolce e salata

  • Nel frattempo preparate il liquido dolce  che dovrà essere incorporato nel riso una volta cotto. Girate fino a quando lo zucchero non si è sciolto.
  • Dopo circa 30 minuti togliere il coperchio, prendete il riso diventato bello appiccicoso e spostarlo in un recipiente
  • incorporare il liquido al cocco zuccherato piano piano, girare con molta cautela, copritelo e lasciatelo riposare. Il riso assorbirà tutto il liquido.
  • nel frattempo mettete a bollire l’altra tazza di latte di cocco, aggiungete mezzo cucchiaino di sale e un cucchiaio di farina di riso, girate fino a quando non otterrete una bella crema.
  • Tagliate il mango, mettetelo in un piatto, mettete vicino lo sticky rice e accompagnatelo con la crema leggermente salata. Cospargete con sesamo e servite

 

 

Mango e sticky Rice

 

 

 

 

 

 

Tom yam goong: la ricetta tradizionale

Tom yam goong: la ricetta tradizionale

Ragazze finalmente ce l’ho fatta, ecco a voi la ricetta del Tom yam goong. Mi dovete perdonare ma ho avuto delle giornate piuttosto tristi, ( pirtoppoo lo so che mi capite) ma mi sono ripresa ed eccomi qua a scrivervi tutta la ricetta della deliziosa Tom Yam goong. Insieme al Pad Thai, al Khao Soi ed al Mango e stick Rice è nella rosa dei piatti più conosciuti ed apprezzati della cucina tradizionale Thailandese. In questo post trovate la ricetta tradizionale, casereccia se vogliamo, gustosissima e super limonata, grazie alle;  foglie di bergamotto, ( Keffir) il Lemon Grass, il lime, e al Galangal. Sono due le varianti, con o senza latte a seconda se gradite una zuppa più o meno cremosa.

Ma bando alle ciance e vediamo subito gli ingredienti!

verdure tipiche thai :Piatti Tipici Thailandesi: cosa mangiare a Phuket

Come preparare la Tom Yam Goong: Gli Ingredienti

  • Gamberi
  • Foglie di kefir ( se non le avete grattugiate la scorza di un limone)
  • scalogno
  • salsa di pesce
  • Lemongrass
  • funghi ( gli Champignon andranno benissimo)
  • Thai chili paste -super importantissima per la riuscita della ricetta –
  • Peperoncini
  • coriandolo
  • latte di cocco se volete rendere la vostra zuppa cremosa

Procedimento:

Dì per se fare la tom yam goong è veramente facile, non è un piatto particolarmente elaborato, difatti quando la ordini in un ristorante thai, ti viene servita dopo 10 minuti. È decisamente un piatto espresso come la maggior parte dei piatti Thai, questo per sopperire probabilmente alla mancanza di frigoriferi per la conservazione del cibo.

Per fare una zuppa come si deve la cosa importante è il brodo, se il brodo è fatto bene allora la zuppa verrà super! quindi prepariamo un brodo top!

Il Brodo, la parte fondamentale nella preparazione del Tom yam

A seconda di come volete preparare la vostra zuppa dovete usare gli ingredienti adatti; se la fate a base di pollo, il brodo dovrà essere di pollo se a base di verdure dovrete preparare un brodo di verdure e via discorrendo. È sempre meglio scegliere dei prodotti freschi piuttosto che utilizzare dadi o preparati vari.

Per la nostra Tom Yam Goong tradizionale con i gamberi non dovremo far altro che:

  • Prima cosa pulire perbene i crostacei togliendo la vena con uno stecchino.
  • Secondo, sgusciare gamberi lasciando la coda e mettere gli scarti in una pentola.
  • Terzo: fate cuocere gli scarti a fuoco lento, senza olio e fateli andare finchè non cambiano colore e non inizia a formare  una patina sulle pareti della pentola. Quando il colore è di un arancione intenso, versate l’acqua e fate cuocere per circa 30 minuti. L’odore che sprigiona assomiglia molto alle tipiche grigliate di Pesce Thai Style. Una goduria! Per rendere ancora più saporita la vostra zuppa potete aggiungere anche del Lemon Grass e delle foglie di kaffir, ottimo!
  • Una volta fatto bollire per 30 minuti non dovete far altro che filtrare.

Una volta fatto il brodo il gioco è fatto!

Tom Yam Goong: il procedimento

  • Adesso non dovete far altro che metterlo in una pentola capiente ed iniziare ad incorporare tutti i vostri ingredienti. Prendete la Lemon Grass, tagliate la parte superiore e schiacciatela bene bene e mettetela dentro, inserite il Galangal tagliato a fettine ( quello secco andrà benissimo), aggiungete le foglie di Keffir, in alternativa la scorza del limone e lasciate bollire.
  • inserite lo scalogno, i funghi, i gamberi ed il peperoncino fresco schiacciato, fate bollire.
  • Inserite il lime e la salsa di pesce.
  • Aggiungete  latte di cocco ( mezzo Bicchiere). i latte potete metterlo a vostro piacimento, solo se volete una zuppa cremosa.
  • Due cucchiai di Thai Chili paste

Thai Chili Paste

Attenzione! Per la riuscita di una super Tom yam avete, bisogno assolutamente di un ingrediente fondamentale ovvero la Thai chili paste, che potete trovare tranquillamente in qualsiasi negozio etnico sia on line. La confezione è fatta così

La Thai Chili Paste non è piccante ma ha un gusto particolare, leggermente dolciastro che da alla Tom Yam un sapore unico. La sua ricetta è una combinazione tra peperoncini al forno, gamberetti secchi, aglio e cipolla.Il suo colore è scuro ed è molto odiosa. Hai voglia di farla in casa? allora prova questa ricetta 

 

 

Adesso non vi resta ch mangiarla! mi raccomando servitela con il riso bianco! Yammy

Piatto di zuppa tipica Thai

 

 

 

 

Piatti Tipici Thailandesi: cosa mangiare in Thailandia

Piatti Tipici Thailandesi: cosa mangiare in Thailandia

Piatti Tipici Thailandesi: Gli ingredienti più utilizzati

La cucina Thai è famosa in tutto il mondo per essere unica, ricca di spezie e ingredienti: Aglio, Ginger, Tamarindo, Cocco, lime, lemongrass, coriandolo, salsa di pesce, pasta di gamberi, questi sono solo alcuni degli ingredienti chiave usati nella cucina tradizionale.

Quali sono i piatti tipici Thailandesi? A parte il Pad Thai non se ne conoscono molti altri, giusto? Forse il Tom Yam goong, ma non ne sono poi tanto sicura. Come all’estero la cucina Italiana è conosciuta per gli spaghetti e la pizza, quella Thailandese lo è per Pad Thai. Le motivazioni potrebbero essere varie tra cui: non è piccante è gustoso senza essere troppo speziato, ergo ha gli ingredienti giusti per diventare popolare.

Pomelo Salad

Cosa mangiare a Phuket: 

Di piatti buoni e sostanziosi ce ne sono molti altri, più o meno piccanti, più o meno tradizionali. Nell’isola di Phuket poi ce ne sono di vari e gustosi, basta solo cercarli.Se siete dei veri gourmand, questo è il posto ideale per voi! Grazie alle contaminazioni musulmane, cinesi e Malesi potete gustare particolarità che vanno ben oltre le classiche proposte dei ristoranti super turistici.

Ma scopriamo quali sono quei piatti che potrebbero fare al caso vostro e soprattutto quali potete mangiare senza incappare in spiacevoli sorprese.

Tom Yam Goong

É una zuppa piuttosto conosciuta, è molto piccante profumata e aromatica a base di: gamberi, lemongrass, funghi, scalogno e galanga, ginger, gusto agro piccante. Si mangia accompagnata da riso bianco, è una bomba, una volta assaggiata se ne vuole sempre di piu! Hai voglia di cimentarti nella preparazione di questa zuppa squisita? Allora dai un’ occhiata alla ricetta

Piatto di zuppa tipica Thai

Roti Nam Geang:

Questo piatto ha delle influenze indiane/ musulmane, è un piatto Hallal ovvero segue i dettami della religione islamica. Il roti è un particolare pane a base di varie farine, l’impasto è a base di acqua calda olio -senza lievito -ed è cotta in una particolare piastra. Viene servita con un curry molto piccante di pollo o di manzo ed alcuni tipi di pesce.

Kuay Tiew:

Ovvero ” zuppa di noodle ” di variazioni per questo piatto ce ne sono un’infinitá per non parlare poi degli ingredienti che vengono usati. Ovunque si trovano banchetti e carretti che la preparano in un battibaleno. È un piatto estremamente famoso tra i Thai. Non è piccante di base, ma viene accompagnata da peperoncino, zucchero e germogli.

Gai Med Ma Moung:

Pollo con anacardi preparato con: anacardi arrostiti , salsa di soya, aglio, miele e peperoncino. Una vera delizia. Tra le altre cose gli anacardi vengono coltivati localmente, e sono ritenuti i migliori a livello mondiale.

Massaman Curry:

Da come si può intuire dal nome, il Massaman Curry proviene dalla cucina mussulmana. Questo piatto tipico a base di manzo, patate, latte di cocco e noccioline arrostite è una vera delizia. Gli amanti del curry ne andranno pazzi, ma attenzione è super piccante!

Oh Eaw:

Un dolce popolare soprattutto in estate, fresco, anzi Freddo! Infatti è a base di ghiaccio tritato, sciroppo, fagioli rossi, gelatine di cocco e banana.Un gusto particolare, che va provato sicuramente.

cibo tradizionale thailandese

Homok Tala:

Cosa c’è di più esotico e caratteristico di una pietanza servita su una foglia di banano? L’Homok è proprio questo. Anche se non molto famoso visto il gusto particolare, ha comunque i suoi estimatori. Composto da un mix di pesce vario, spezie, verdure, il tutto è pressato per formare delle piccole tortine che poi vengono cotte a vapore.

 Green Curry:

Questo curry dal colore verde è molto comune nella Thailandia del centro e del sud. Il suo colore lo deve a peperoncini verdi, al basilico Thai, ed alle melanzane piccole e verdi. La base è il cocco. Viene accompagnato da riso bianco.


Dim Sum:

Andate pazzi per i ravioli cinesi e altri bocconcini orientali? Allora i Dim Sum, fanno proprio per voi! Visto la forte presenza della cultura cinese nell’isola non farete fatica a trovare Ristoranti in giro che li servono. Ravioli con ogni tipo di condimento, piccoli bocconcini di pesce o maiale o pollo. ce n’è per tutti i gusti. Non dovete far altro che sceglierli e farveli cuocere al vapore. I Dim sum li trovate solamente la mattina, di solito dalle 7 alle 13,00.

Roti Banana Pancake

Questo dolce delizioso lo trovate quasi esclusivamente per strada. Su una piastra di alluminio viene lavorata con le mani la pasta del roti che viene poi riempita, piegata a portafoglio e poi cotta sulla piastra calda con abbondante burro. La classica è con le banane e latte condensato. Da provare almeno una volta.

Mango e sticky Rice

Il dolce Thailandese più famoso di tutti, una delizia a base di cocco e riso glutinoso. Quando è la stagione dei manghi i mercati sono stracolmi si banchetti che vendono questo dolce super strepitoso. Vuoi imparare a cucinare questo dolce super? Allora cimentati seguendo passo passo la ricetta tradizionale 

 

Mango e sticky Rice

 

 

 

Pad Thai, la ricetta originale della cucina Thailandese

Pad Thai, la ricetta originale della cucina Thailandese

Non c’è dubbio il Pad Thai è il piatto più famoso della cucinaThalandese. Il sapore non troppo dolce, cosa assai rara nella cucina Thai, gli ingredienti non troppo strani e la consistenza perfetta, si sposano piuttosto bene con il gusto della popolazione Italica in viaggio non troppo avvezza a rinunciare al piatto di spaghetti. Ovviamente non a tutti piace ma diciamo che ha diversi fan. Abitando in Thailandia di pad Thai ne ho assaggiati parecchi ma pochi di nota, perchè nonostante sia un piatto piuttosto semplice da fare presenta delle insidie. Molti ristoranti, soprattutto nelle zone di maggior affluenza turistica  lo preparano in maniera dozzinale con salse pronte che a primo assaggio possono sembrare gradevoli. Ma credetemi non c’è niente di più lontano da un piatto fatto bene di Pad Thai.

Guarda anche: Tom Yam goong, la ricetta tradizionale!

Questa è una ricetta casalinga che la ragazza con la quale lavoro mi ha dato. Spero di essere chiara nei passaggi, se comunque c’è qualcosa che non capite, scrivetemi 

Ma come si fa il Pad Thai originale? Qui vi mostro passo passo la ricetta per fare un super Pad Thai

Pad Thai: La Ricetta originale

Prima cosa gli ingredienti:

Prima Fase: La preparazione della salsa di Tamarindo

Se avete la pasta di tamarindo già pronta dovete semplicemente mescolarla con dell’acqua. Il risultato che dovete ottenere è una sorta di crema un pò liquida.

Se invece avete acquistato del Tamarindo nei mercati Thailandesi e presenta i semi ed i filamenti classici del frutto dovete innanzitutto pulirlo, passandolo sotto l’ acqua e con le mani impastarlo. La pasta si dividerà dalla parte solida in modo molto semplice.

Ti Piacciono  i dolci Thai? Dai un’ occhiata alla ricetta del Mango e Sticky Rice!

Seconda Fase: Le Tagliatelle di Riso

Tagliatelle di Riso in ammollo

La seconda fase consiste nel mettere a mollo in acqua a temperatura ambiente le tagliatelle di Riso, almeno 30 minuti prima della preparazione. Questo lo si fa per far imbevere di acqua le tagliatelle in modo che durante la cottura non si ammollino troppo come succederebbe in caso di cottura in acqua calda.

 

 

 

 

 

Terza Fase: I Gamberetti

Pulite  i gamberetti togliendo la parte centrale, lasciando coda e testa, con uno stuzzicadenti togliere il budellino.

Quarta fase: La preparazione

  • In una padella senza fondo far soffriggere aglio e cipolla
  • aggiungere il tofu precedentemente tagliato a dadini
  • aggiungere la crema di Tamarindo
  • aggiungere un cucchiaio di salsa di pesce
  • aggiungere 1 cucchiaio di zucchero di palma
  • far cucere per 5 max minuti a fuoco medio e mescolare, a questo punto avete la salsa del pad Thai, se troppo vischiosa aggiungete dell’ acqua.
  • A questo punto aggiungere le tagliatelle e mescolate
  • aggiungere i gamberi puliti e sgusciati
  • nella stessa padella accantonare il pad thai, prendere le uova e romperle nella metà pulita  e girate  le uova
  • una volta cotte, mescolare tutto insieme con il pad thaii lasciato da parte.
  • aggiungere le cipolline fresche, mescolare e servire.

Servire il Pad Thai con del Lime o Limone, noccioline e germogli di soia.

Ps: se il pad Thai risulta molto appiccicoso, vuol dire che  la vellutata di tamarindo era troppo cremosa

Piatto di Pad Thai

 

 

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

Andare in giro per Bangkok a bordo di un Tuc Tuc è un’esperienza che va fatta assolutamente e se poi è in notturna, ancora meglio! Quando il sole cala e si accendono le luci al neon Bangkok si trasforma: tutto assume una forma diversa, surreale ed affascinante. Migliaia di persone si riversano sui marciapiedi trasformandoli in veri e propri Ristoranti. Le code nei chioschi si fanno chilometriche, si frigge, si tagliuzza, si bolle. La strada diventa un punto di incontro pazzesco.

Rimarrai attonita dalla quantità di gente che di notte invade China Town. Rimarrai shoccata dal cibo che viene venduto per la strada. Lo street food più famoso al mondo si trova proprio qui, nella parte più assurda della Città del Angeli.

Nella città vecchia quella del Palazzo Reale invece regna la pace. I turisti non ci sono più, il traffico sparisce i Templi si illuminano, il fiume Chao Praya scorre tranquillo e silenzioso, dimentica il caos delle ore diurne. Nei mercato dei fiori la gente lavora e nessuno si ferma. Tutto è incredibilmente diverso. Bangkok è così, passa dal caos più incredibile alla pace più profonda.

 

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

 

Bangkok by night in Tuk Tuk: Cosa non puoi perderti!

Non ti perdere un giro nella città degli angeli con il  suo mezzo più iconico, il Tuc Tuc. Non perdere l’occasione di assaggiare lo street Food migliore della città. Non ti perdere la bellezza del Wat Arun illuminato da mille mila lampadine. Non perderti una passeggiata nel mercato più colorato e antico della città, il “Pak Khlong Talat,”il mercato dei fiori. Lasciati andare e prova questa avventura nella città più assurda ed incredibile del sud est asiatico

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

Bangkok by night in Tuc Tuc: Cosa include e come funziona 

Quattro ore di Tour alla scoperta di una Bangkok diversa, alla scoperta dei mercati notturni e dello street Food, accompagnati da una simpaticissima Guida Thailandese che parla Italiano. Grazie a Matteo ( la guida Thai) verrai alla conoscenza di aneddoti simpatici, storie pazzesche e posticini che non riusciresti a trovare da sola. Una figura super easy che ti farà conoscere una Bangkok genuina e differente con il sorriso sulle labbra.

 

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

Se vuoi conoscere Matteo la Guida certificata che ti farà scoprire Bangkok, Clicca qui! Ti farai un sacco di risate.

Bangkok by night in Tuk Tuk comprende: 

  • Un Tour nella splendida China Town
  • Visita al mercato dei fiori
  • Visita al Mercato di Khao San Rd
  • Guida Thailandese parlante Italiano
  • Tuc Tuc Tour
  • Assicurazione base

Non Comprende: Cibo e Bevande non sono inclusi nel prezzo o tutto quello che non è scritto in : il Tuc Tuc night comprende

Se ti interessa andare a zonzo di notte in Tuc Tuc nalla parte più affascinante di Bangkok insieme ad una guida Thai che parla Italiano chiedimi info e prezzi inviandomi una mail a: info@doaniparto.com

Pin It on Pinterest