Bangkok, Thailandia: la guida completa

Bangkok, Thailandia: la guida completa

Bangkok, Thailandia: la guida sui luoghi da visitare su dove dormire, dove mangiare e come muoversi. Una guida che ti aiuterà a scoprire la meraviglia di questa città affascinante. 7 capitoli, 90 pagine di informazioni tutte consultabili on the go. Lasciati trasportare dalla città degli Angeli e inizia un viaggio straordinario.

Bangkok Tour, esperienze fuori dal comune a contatto con la popolazione locale

Come funziona e cosa troverai nella Guida di Bangkok

Ho cercato di creare una guida di Bangkok facilmente consultabile ed intuitiva che spieghi in modo efficace come visitare questa città tanto bella quanto complessa. Qui ti spiego come la guida è divisa capitolo per capitolo

Capitolo1: I Fondamentali

in questa sezione troverai tutte le informazioni  che ti servono per organizzare il tuo viaggio in Thailandia come ad esempio

Come fare il passaporto on line:

Per entrare in Thailandia c’è bisogno di un passaporto con almeno 6 mesi residui dalla data di scadenza. Siccome le procedure per richiedere il passaporto sono piuttosto lunghe devi assolutamente organizzarti con grande anticipo. Qui sono spiegate tutte le varie fasi per districarsi nel complicato mondo dei passaporti on line.

Documenti ed informazioni indispensabili:

Tutte le informazioni legate a: schede telefoniche, cambio moneta, app utili per gli spostamenti, assicurazioni di viaggio, (che tra le altre cose hai anche uno sconto del 10% sull’ assicurazione HeyMondo) sportelli bancomat, power bank, sigarette elettroniche. medicinali, cambio, street food, cibo vegano, vegetariano e gluteen free, norme di comportamento, cosa portare e non portare in valigia.Tutte informazioni super utili per preparare al meglio il tuo super viaggio.

Guida Bangkok

Capitolo 2: Come arrivare a Bangkok dall’ areoporto

Qui ti spiego quali sono i mezzi di trasporto per arrivare dall’ areoporto Internazionale Suvarnabumi.

Rail link: il modo più economico per muoversi dall’ areoporto al tuo Hotel. Tutte le fermate che devi conoscere per muoverti velocemente.

Taxi: Se hai tanti bagagli e non vuoi prendere Bus e treni ma vuoi arrivare comodamente al tuo alloggio il taxi è il mezzo migliore. Qualche accorgimento e via verso la meta.

Bus Express: altro mezzo per spostarsi dall’ areoporto al tuo alloggio è il Bus Express. Ferma nelle stazioni principali come: Khaosan, Sukhumvit, Silom, Wat Chanasongkhram – Sanam Luang

Guida Bangkok

Capitolo 3: Come muoversi a Bangkok

In questo capitolo trovi tutte le informazioni su come muoverti a Bangkok: Traghetti, Metropolitana, Bts, Taxi e Tuc Tuc. Le mappe, le fermate e anche le App che puoi utilizzare per rendere la tua esperienza migliore in giro per la città degli Angeli.

Capitolo 4: Vivere Bangkok: Dove Dormire, dove mangiare, cosa fare

Questo capitolo è diviso per quartieri, qui troverai le informazioni inerenti a:

Sukhumvit

La vicinanza ai trasporti pubblici rende questa zona uno dei luoghi più popolari in cui soggiornare nella Città degli Angeli. Qui troverai una selezione dei:

  • Migliori roof top
  • I bar segreti
  • Cosa visitare
  • Dove mangiare.

Siam e Pathuwan (Pratunam)

Se ami fare acquisti devi visitare questi due quartieri. Si trovano proprio nel centro della città, dove le due linee BTS si incrociano, e ospitano alcuni dei più incredibili negozi di lusso di tutto il sud-est asiatico.Non c’è solo lo shopping ma anche ristoranti e posticini interessanti da visitare. Qui troverai una selezione di:

  • Cosa vedere
  • i Mercati
  • Centri Commerciali
  • Ristoranti tradizionali

Silom:

E’ il distretto finanziario della città, ma è anche un ottimo posto in cui soggiornare a Bangkok. Non mancano rooftop bar e localini interessanti. Qui troverai una selezione dei:

  • Migliori roof top
  • Cosa visitare
  • Dove mangiare.

Tour Templi Bangkok : China Town

Bangkok old Town

Il centro storico di Bangkok è uno dei luoghi più interessanti e autentici della Città degli Angeli. Qui trovi le attrazioni più conosciute: il Palazzo Reale, il Tempio del Buddha di Smeraldo, il Wat Pho, il Wat Arun, ma anche tanti luoghi super interessanti fuori dai soliti itinerari turistici. Ho creato
Questa zona incornicia il fiume Chao Phraya ed è proprio il fiume che la caratterizza e la divide in due parti: nella parte ad Est si trovano tutte le attrazioni più importanti della Città Antica mentre nella parte ad Ovest si trova quella che possiamo definire una vera e propria comunità fluviale.

Zona est del fiume

  • Dove dormire: i Boutique Hotel più interessanti
  • Cosa vedere
  • Dove Mangiare
China Town

I panorami, i suoni e gli odori della China Town di Bangkok sono un vero e proprio assalto ai sensi quindi cerca di arrivare preparata. Una giornata a zonzo tra i vicoli del mercato e i venditori di cibo di strada Grazie al mix di culture cinese e thailandese, questa parte della città è unica e affascinante: troverai templi mozzafiato, cibo di strada pazzesco e tanto altro. Qui troverai una selezione dei:

  • Dove dormire: i Boutique Hotel più interessanti
  • Cosa vedere
  • Dove Mangiare
  • i Bar più fighi
Soi Rambuttri e Khao San rd

Khao San Road e Soi Rambuttri si trovano nella zona Banglamphu, la prima una famosa
destinazione per i backpacker nota per i suoi alloggi economici, bancarelle di cibo di
strada con bar e club rivolti soprattutto ai giovani viaggiatori.

  • Cosa vedere
  • Dove mangiare

Zona ad Ovest del Fiume

La zona più rilevante ad Est del fiume è Thonburi: una comunità fluviale situata sulle rive occidentali del fiume Chao Phraya. Fu la capitale della Thailandia per un breve periodo nel 1768, dopo che Ayutthaya fu distrutta dai birmani. Dopo che la capitale fu spostata dall’altra parte del fiume, Thonburi divenne una città separata, ma ora è uno dei tanti quartieri che compongono la città antica di Bangkok.

  • Dove dormire, Boutique hotel più interessanti
  • Dove Mangiare
  • Mercati
  • comunità
L’ isola di Koh Kret

Koh Kret è una piccola isola artificiale sul fiume Chao Phraya che si trova nella provincia di Nonthaburi, a nord di Bangkok. Koh Kret è un’antica isola, tipo villaggio, dove soggiornano i Mon (Etnia Birmana). Ottima per una gita di un giorno se vuoi vedere come vivevano le persone negli anni passati in Thailandia. La ceramica è una delle attrazioni principali ed anche una delle principali fonti di occupazione per la gente del posto.

  • Cosa fare a Koh Kret
  • Dove Mangiare
  • Dove dormire: Guest house

Capitolo 5: Le comunità locali ed i mercati galleggianti

A Bangkok esistono Comunità che sono identificate dai loro gruppi etnici discendenti dai primi immigrati o da mestieri tramandati di generazione in generazione. Parliamo di quartieri fondati su un legame di parentela, fede o artigianato che connotano l’identità dei loro abitanti. Sono fatte di vicoli stretti, case di legno, botteghe, in certi casi anche scuole, punti di ritrovo e Templi. Sono Comunità coese che lottano per portare avanti le loro tradizioni centenarie e qui di seguito ti parlo di alcune di loro.

I Mercati galleggianti

Oltre ai mercati galleggianti più famosi Bangkok ne ospita altri più piccoli e caratteristici. Alcuni mercati si trovano all’interno della Città mentre altri sono ubicati all’esterno. oltre a quelli che ho scritto qui, in questo articolo, nella guida ne troverai altri.

Barche nel floating Market

Capitolo 6:  must see e tesori nascosti

Una serie di suggerimenti di luoghi da vedere assolutamente durante il tuo viaggio a Bangkok

Capitolo 7 : Come muoversi da Bangkok per altre destinazioni in Thailandia

Tutto quello che devi sapere per muoverti da Bangkok ad altre destinazioni Thailandesi. da come prenotare un biglietto a quali sono le stazioni di riferimento.

Super Bonus:

Acquistando la guida riceverai fino ad Agosto 2024 una mail con info utili e news!

Cosa aspetti, acquista subito la guida di Bangkok!

Nb: La guida esce il 3 di Agosto 

Bangkok, Thailandia: la Guida

 

 

 

 

Bangkok: 10 luoghi non convenzionali da visitare assolutamente

Bangkok: 10 luoghi non convenzionali da visitare assolutamente

Bangkok è una delle mie città preferite in assoluto, ogni volta che ci vado scopro qualcosa di nuovo. Caotica, mistica, ricca di sorprese. Bangkok ha un fascino che va oltre ogni immaginazione.

Se volete saperne di più sulla città degli Angeli datwe un’ occhiata alla  mia Guida completa su Bangkok !

Chi mi segue su Instagram e Facebook, sa che amo andare alla ricerca di posti poco visitati e non convenzionali, c’ho proprio il pallino è praticamente la mia missione nella vita :).  In quest’ ultima visita a Bangkok  – negli ultimi 6 mesi ci sono stata 4 volte – ho scoperto dei posticini veramente Top da vedere… assolutamente! Si, vi giuro. Caffetterie super cool, street food stellato – nel vero senso della parola – Templi incredibili al di fuori di ogni aspettativa e logica, insomma, delle vere e proprie chicche che vanno oltre le solite tappe.

Prima di illustrarvi questi luoghi particolari ed un po’ pazzerelli, vorrei dirvi una cosa: Buttatevi, uscite dalla zona di comfort, vi divertirete come matti, assaggiate tutto quello che vi capita sotto tiro.

Ma adesso vi porto nei 10 luoghi non convenzionali dove mangiare bere e stare bene! Let’s go.

Quartiere di China Town, la cena in strada

China Town è un posto da vedere a tutti i costi. Colori sgargianti gente ovunque, traffico a go go, casino. Insomma una festa per gli occhi . Perdersi tra le viuzze strette passeggiando tra venditori di robe strane è un must. Se siete pronti a delle esperienze culinari “border line poi,” questo è il posto giusto per voi: nidi di rondine fatte in tutte le maniere, zuppette di pinne di squalo, insetti fritti a tutti gli angoli della strada, ragazzi c’è solo l’ imbarazzo della scelta. Ma a parte strani gusti culinari, nel quartiere di China Town è sorprendente la quantità e la qualità del cibo che si trova nei ristoranti di strada.

Se volete farvi una bella mangiata dovete aspettare le 18,00. ( chiuso il lunedì) Appena il sole tramonta ed i negozi abbassano le saracinesche, i venditori di street food fanno la loro comparsa. Centinaia di carretti di tutti i generi prendono la loro postazione ed iniziano a: friggere, bollire, spezzettare. Spazi enormi, si trasformano in ristoranti incredibili, con un numero incalcolabile di tavolini tutti appiccicati.Gamberoni e pesce alla griglia, granchi al vapore, frutti di mare, il tutto annaffiato da birra Singha. Una meraviglia, da provare! ( è tutto caldo e cucinato al momento). Cenare in uno di questi ristoranti di strada è super veramente! Fatelo, datemi retta.

ristorante per strada China Town

Quartiere Rattanakosin, Un aperitivo con vista Wat Arun

Nel quartiere di Rattanakosin Si respira l’aria tradizionale e semplice della Thailandia old style. Nonostante sia preso d’assalto dai turisti durante il giorno; il Palazzo del Re e Wat Pho si trovano qui, la mattina presto si incontrano solamente gli abitanti del quartiere indaffarati nei loro mestieri. Si incontrano i monaci che girano per ricevere le donazioni, i bambini che entrano a scuola stretti nelle loro divise inamidate, i ristoratori “ on the road” che servono il “ Khao tom kra dook moo”  la zuppa di riso con maiale.

È un quartiere pieno di sorprese e scorci deliziosi. In una delle stradine, dalla parte del fiume Chao praya, proprio di fronte al Wat Pho, c’è “Amorosa Bar” un posticino veramente figo. Questo locale su tre piani, sviluppato in altezza e perlopiù all’esterno, ha la vista sul Wat Arun più bella e suggestiva, tanto che sembra di toccarlo. Il terzo piano ( attenzione alle scalette) quello WOW  ( apre alle ore 17,00, e non un minuto di meno) ed è il posto giusto per ammirare la magia del wat Arun al tramonto. Quindi se siete pazzi dei tramonti, posticini soft e musica chillout, dovete assolutamente fare un salto qui. Lo adorerete!

Wat Arun

Ruesi dat Tong a Wat Pho, yoga Thailandese

Quando vado a Bangkok spesso soggiorno nel quartiere di Ratanakosin, ne sono innamorata, si era capito?Poi lo trovo comodo
per gli spostamenti, (grazie ai traghetti sul Chao Praya.) ci sono b&b graziosi, puliti a dei prezzi interessanti, che non guasta mai!  Grazie ad una ragazza che ho conosciuto tempo fa sono venuta a conoscenza delle lezioni di Ruesi Dat Tong, (se volete saperne di più guardate qui) che si tengono  tutte le mattine dalle ore 8 alle 8,30 all’interno del più suggestivo tempio di Bangkok, Il wat Pho, il tempio del Buddha sdraiato. Il posto senza turisti è una vera meraviglia e praticare questa antica forma di meditazione in questo luogo è veramente fantastico. Gli insegnanti fanno parte della scuola di massaggi wat Pho, la scuola più antica di Bangkok. Per me è diventato una specie di rito ed ogni volta che sono a Bangkok mi fiondo a seguire la lezione. Ps: andateci almeno un quarto d’ora prima altrimenti vi fanno pagare l’entrata. Mi è successo una volta.

 

Pak Khlong Talat, Una tazza di Thè al Floral café

A 5 minuti a piedi dal Wat Pho c’è il famoso Flower Market, il mercato dei fiori più grande e caotico di Bangkok (guardate anche questo itinerario di 3 giorni) . Bellissimo ed unico. Nella strada principale del mercato, c’è un posticino veramente figo. Il Floral Café

In questa meraviglia ci si accede attraversando un negozio di fiori che si chiama napasorn, si salgono poi delle scalette che portano al primo piano dove c’è la caffetteria. Il posto è stupendo fiori secchi e freschi appesi ovunque, con un gusto eccezionale, niente è lasciato al caso tutto è perfettamente curato ed al proprio posto. Guardando la loro pagina Instagram si capisce che il decoro cambia ad ogni cambio di stagione. Anche i dolci non sono niente male, per non parlare del Thè rigorosamente home made. Salendo ancora le scale si arriva in una seconda saletta arredata con oggettistica di grande effetto. In questo piccolo paradiso bohémienne ogni dettaglio è in vendita, quindi se c’e qualcosa che vi piace da matti, la potete acquistare. Mica scemi!

Floral cafe dolci

Quartiere di Silom, Un Margarita allo “Sky Bar”il bar sul grattacielo più spettacolare di Bangkok

Sky Bar, si chiama così il bar sul grattacielo più famoso di Bangkok, quello dove è stato girato il film “una notte da leoni 2 “per intenderci. 64 piani per arrivare in questo delirio di posto. Due bar, uno più tranquillo, piccolino con poca gente e dj con musica soft, molto bello. L’ altro, il più famoso  ha una grande scalinata che porta al bancone bar dalla forma circolare ed il ristorante super gourmet  “ Scirocco”. I drink non sono proprio economici, anzi. Ma bersi un Margarita dinanzi ad uno spettacolo simile, bè, per una volta si può fare!

Sky Bar Bangkok

 Erawan Shrine, Il tempio della musica e delle danze.

Erawan Shrine non è proprio un tempio, ma un altare che si trova incastonato in uno degli incroci piú caotici della città, Ratchaprasong. L’altare consiste in una statua d’oro rappresentante il Dio Hindu Bhrama con 4 facce che rappresentano i punti cardinali. L’altare è stato costruito nel 1956 per eliminare il cattivo Karma causato dalla data errata della costruzione di un edificio. Che cosa ha questo posto di tanto speciale? L’atmosfera surreale e la quantità di persone che vengono qui a chiedere la grazia, attraverso la musica e le danze. Con grande pazienza e dovizia i credenti si mettono in fila, pagano un tot a seconda del numero di danzatrici e di musici che possono permettersi e si inginocchiano dinanzi alla statua, cosí attraverso le arti le loro preghiere saranno più forti ed efficaci. Un posto pazzesco, da vedere.

 

Chao Mae Tuptim Shrine:

Il tempio del Lingam, ovvero il tempio del fallo.

Nel Tempio di Chao Mae, Tuptim si venera il lingam. Il fallo, simbolo di fertilità ma anche di buona sorte e fortuna negli affari – non è difficile trovare un lingam vicino al registratore di cassa di un negozio-  ma non solo, in questo luogo si va per pregare Chao Mae Tubtim, spirito della fertilità femminile, portandole in dono Loto Bianchi e boccioli di gelsomino.

Il Tempio, quello originale è ormai chiuso definitivamente. Adesso ad un centinaio di metri c’è una piccola casa degli spiriti, ben conservata con tante offerte e tanti falli colorati di tutte le taglie il tutto posizionato in un giardino splendido. Avevo letto qualcosa in merito alla chiusura definitiva del Tempio ma volevo vedere con i miei occhi. Il posto c’è, è piccolo ed originale, in tutti i sensi. Certo non vale la pena se siete a Bangkok solo di passaggio.

Questa mia curiosità per il lingam è nata per gioco, quando prima di partire per il mio viaggio, ho contattato Violeta Benini,** un’ostetrica molto interessante, chiedendole se le poteva far piacere riceverne uno in segno di gratitudine per tutte le informazioni che divulga attraverso i social. E così, dopo il suo “wow grazie mille”mi sono messa alla ricerca dei “ Falli” più strani e particolari  “eh ehe eh” è stato divertente. Gli ashtag : #favatour e #lingamtour mi hanno accompagnato per tutto il viaggio.

** Violeta Benini, la Divulvatrice. La paladina delle coppette mestruali e grande appassionata di sex Toys e oggettistica a tema che oltre ad essere una professionista preparata è anche simpatica da matti. Seguitela Instagram ne vale veramente la pena.

Chao Mae Tuptim Shrine: Il tempio del Lingam, ovvero il tempio del fallo.

 

Chao praya pier n2 “Wat Vorachanyawas”

Massaggio sull’ Acqua

Il miglior mezzo da utilizzare per spostarsi da nord a sud di Bangkok sono gli “Express boat,” che vanno avanti ed indietro sul fiume Chao Praya. 15 Thb per le lunghe percorrenze 4,50 Thb per quelle molto brevi. Ogni fermata ha qualcosa di particolare: negozi di souvenir, ristoranti, venditori di cibo, mercati. Ma ce n’è uno, il numero 2 che è decisamente il  più interessante di tutti è un Tempio un pò particolare. Monaci che girellano, baldacchini per le offerte ed un paio di strutture fatiscenti ai lati che ospitano lettini da massaggio.

In queste strutture i soffitti sono pitturati con scene sacre  ed in sottofondo si ripete un mantra rilassante. Qui vengono fatti esclusivamente massaggi tradizionali Thai, niente olii, nessuna nudità. Se vi piace provare un cosa diversa, in un posto semplice dove solo i Thailandesi vanno, questo è il posto per voi. Magari non è super pulito ma i massaggi costano 100/120 Thb e le massaggiatrici sono molto brave. E poi siete sul Chao Praya.

 

Quartiere Maha Nakhon. A cena nella bettola più famosa e costosa di Bangkok

Lo scorso anno A 70 anni suonati Jay Fai è stata insignita della prestigiosa stella Michelin nella categoria street food. Ne esistono solo due al mondo, lei e Chan Hon Meng a Singapore. Jay Fai era già famosa per i suoi piatti ed il modo singolare che ha di prepararli. Cucina in due grandi wok alimentati da brace a fuoco vivo ed indossa  grandi occhiali da saldatore per proteggersi dagli schizzi . Guardarla cucinare è un vero spasso, veloce come una saetta, considerate che è la sola a spadellare tutti i piatti ed il menù non è per niente piccolo! Per mangiare la sua famosa omelette di granchio da 1000 thb abbiamo aspettato 4 ore ! Avete capito bene. Era buona? si da morire, altra storia! È valsa la pena aspettare così tanto tempo? Mi prendete per matta se vi dico di si?:)

Quartiere Maha Nakhon. A cena nella bettola più famosa e costosa di Bangkok

Ban Bat: La comunità degli artigiani che producono le  ciotole dei Monaci

Ogni mattina all’ Alba i Monaci camminano nel loro circondario per ricevere offerte e cibo dalla comunità. Portano delle ciotole di metallo che servono per ricevere le donazioni. Si chiamano “ Bat”. A Bangkok esiste una comunità di artigiani che ancora le produce a mano, dandogli la forma con fuoco e martello, “ La comunità di Ban Bat “ . Se vi capita, andate a fare una visita a questi artigiani delle ciotole, vi porteranno in giro, vi mostreranno il loro lavoro, le loro ciotole e le loro case. É un posto particolare, non adatto a tutti però.

 

10% di sconto con il codice Domani Parto

 

 

Bangkok di notte in Tuk Tuk, tra street food e mercati notturni

Bangkok di notte in Tuk Tuk, tra street food e mercati notturni

Bangkok di notte in tuk tuk, alla scoperta dello street Food migliore della città

Andare in giro per Bangkok a bordo di un Tuk Tuk è un’esperienza che va fatta assolutamente e se poi è in notturna, ancora meglio! Quando il sole cala e si accendono le luci al neon Bangkok si trasforma: tutto assume una forma diversa, surreale ed affascinante. Migliaia di persone si riversano sui marciapiedi trasformandoli in veri e propri Ristoranti. Le code nei chioschi si fanno chilometriche, si frigge, si tagliuzza, si bolle. La strada diventa un punto di incontro pazzesco.

Rimarrai attonita dalla quantità di gente che di notte invade China Town. Rimarrai shoccata dal cibo che viene venduto per la strada. Lo street food più famoso al mondo si trova proprio qui, nella parte più assurda della Città degli Angeli.

Nella città vecchia quella del Palazzo Reale invece regna la pace. I turisti non ci sono più, il traffico sparisce i Templi si illuminano, il fiume Chao Praya scorre tranquillo e silenzioso, dimentica il caos delle ore diurne. Nei mercato dei fiori la gente lavora e nessuno si ferma. Tutto è incredibilmente diverso. Bangkok è così, passa dal caos più incredibile alla pace più profonda.

 

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

 

Bangkok di notte in tuk tuk: Cosa non puoi perderti!

Non ti perdere un giro nella città degli angeli con il  suo mezzo più iconico, il Tuk Tuk. Non perdere l’occasione di assaggiare lo street Food migliore della città. Non ti perdere la bellezza del Wat Arun illuminato da mille mila lampadine. Non perderti una passeggiata nel mercato più colorato e antico della città, il “Pak Khlong Talat,”il mercato dei fiori. Lasciati andare e prova questa avventura nella città più assurda ed incredibile del sud est asiatico

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

Bangkok di notte in Tuk Tuk con guida Thai che parla italiano: Cosa include e come funziona 

Quattro ore di Tour alla scoperta di una Bangkok diversa, alla scoperta dei mercati notturni e dello street Food, accompagnati da una simpaticissima Guida Thailandese che parla Italiano, verrai alla conoscenza di aneddoti simpatici, storie pazzesche e posticini che non riusciresti a trovare da sola. Una figura super easy che ti farà conoscere una Bangkok genuina e differente con il sorriso sulle labbra.

 

Bangkok by night in Tuc Tuc: Tra street food e mercati notturni

 

Il Tour completo:

Hai voglia di buttarti in quest’ avventura, acquista il Tour e se hai bisogno di ulteriori info contattami a: [email protected] 

 

Bangkok: Street Food tour in Tuk Tuk con guida in Italiano

Phuket Tour: vivi come un local per un giorno

Phuket Tour: vivi come un local per un giorno

Un full immersion nella vita di tutti i giorni

Avete voglia di immergervi nella cultura del posto? Avete voglia di assaggiare una colazione tradizionale in un tipico locale Thailandese? Vi va di vivere per un giorno come un local? Se queste cose vi piacciono ed avete voglia immergervi in un contesto veramente particolare, allora Il Phuket Tour fa per voi. Cosa aspettate, venite a fare una passeggiata con me!

Phuket Tour: alla scoperta della parte più originale e genuina di Phuket Town

Phuket Town è una città affascinante, la via principale Thalang rd abbonda di: negozi, caffetterie, locali molto carini e ricercati, ristoranti gourmet e Boutique Hotel. Le case Sino Portoghesi che si trovano ai lati della strada poi, sono bellissime e colorate.

Tuttavia c’è una parte della città dove il tempo è come se si fosse fermato, dove i fili della luce sono ancora più aggrovigliati del solito, dove il vocìo della gente è alto ed i rumori assordanti, dove la strada non è bella e piastrellata, ma è piena di  buche ed è pure un po zozza! Dove sui marciapiedi le donne cucinano e servono pietanze, dove tutte le mattine il mercato centrale apre i battenti e migliaia di persone si riversano dentro per comprare, mangiare e chiacchierare. In questa parte di città si respira la vita vera, originale quella senza artefici, nuda e cruda. Ed è qui in questa parte di  città che io voglio portarvi.

Food Corner nel merito centrale

Se Hai voglia di soggiornare nel più antico famoso Hotel di Phuket Town, dai un’ occhiat qui! Phuket: Una notte al Memory on on, il famoso Hotel di “ The Beach”

Phuket Tour: Diventa Local per un giorno

Ho pensato di preparare questo mini Tour di 4 ore circa per gustare appieno la vita local di Phuket Town, questa cittadina dalle influenze cinesi che vi stupirà veramente tanto. Andremo a spasso per il mercato più affollato di Phuket, visiteremo il Tempio cinese di  jui Tui e li sfideremo la fortuna con bastoncini magici – curiose? – Ci faremo una scorpacciata di Dim Sum, la tradizionale colazione Chino Thai di Phuket Town in un locale tradizionale.

Il programma:

  • Meeting point alle 7.45
  • Visita del mercato centrale coperto
  • Visita della parte vecchia e del Tempio Cinese più importante di Phuket Town, il  jui Tui
  • Colazione a base di “ Dim Sum” in un tipico ristorante Thai ( non adatto ai vegani e vegetariani)

 

Per abbattere i costi di trasporto ho pensato di fare questo mini tour in motorino. Ve la sentite di guidare in mezzo al traffico ed alle strade affollate?

Se non ve la sentite non c’e problema organizzo il trasporto con il taxi direttamente dal vostro Hotel .

Siete interessati? Volete vivere questa esperienza con me? allora scrivetemi che vi invio tutte le info ed i prezzi

Ci siete gia stati e vi e piaciuto? lasciatemi un commento.

Thailandia del Sud: 2 giorni alla scoperta delle baia di Phang-Nga

Thailandia del Sud: 2 giorni alla scoperta delle baia di Phang-Nga

L’ Isola Phuket si congiunge alla provincia di Phang-Nga attraverso il ponte Sarasin (che si dice portare fortuna se lo si attraversa trattenendo il respiro fino alla fine. IO non ci sono mai riuscita, provateci voi.) Di questa provincia la sua baia è la parte più conosciuta, difatti lo scoglione gigante di Roger Moore in “l’uomo dalla pistola d’oro”si trova proprio qui, tra le tante isolette. Per intenderci parlo della famosa James bond Island.

Thailandia del Sud: La Baia di Phang-Nga

La Baia di Phang Nga offre molte cose come:  le Terme che sgorgano naturalmente vicino alle splendide spiagge. Le mangrovie dove è possibile perdersi al loro interno con la long tail boat, la barca tipica Thai. Il particolarissimo Tempio nella grotta con il Buddha sdraiato e varie altre situazioni molto interessanti. Ma ce n’è una su tutte che vale la pena vedere e gustare tutta d’un fiato ed è il suo View Point.

 

Il Samet Sanghset è uno dei posti più spettacolari che abbia mai visto, la sua magia è impressionante e nonostante al tramonto dia il meglio di se, anche la mattina all’alba ha un fascino pazzesco. Per arrivare e godere la magnificenza di questo posto bisogna pagare un biglietto di circa 50 thb e salire su uno dei pick up con autista messi a disposizione dall’organizzazione ( attenzione a non cadere, la strada è molto ripida, puntate bene i piedi se siete gli ultimi a salire.)  Sulla cima della collina ci sono tende e piccoli bungalow di legno a disposizione, molto basici giusto per passarci una notte ed ammirare l’alba. Tutto qui è molto rustico. Ci sono bagni, ma non sono molti, le docce non ci sono, ma per una notte si può anche fare. C’è un ristorante con solo piatti Thai, senza infamia e senza lode però c’è la birra ed uno spettacolo della Natura irripetibile, quindi cosa volete di piu?

 

La Baia vista dalle tende: Thailandia del sud

 

Thailandia del Sud: Il Tour 

Ho pensato di riproporvi il Tour che io e la mitica Veronica Benini, Aka Spora abbiamo fatto insieme.

  • Partenza dall’ Hotel nel primo pomeriggio in minibus (orario da stabilire)
  • Arrivo a Samet Sanheset e qui ci godiamo il tramonto
  • Cena
  • pernottamento in Bungalows doppi ( al’interno ci sono dei materassini ed una zanzariera)
  • Sveglia del giorno dopo all’ Alba, tra le 5,30 e le 6,00
  • Colazione
  • Partenza dal Campo
  • Relax nella Piccola Isola relax di Lawa che fa parte del parco naturale di Phangnga
  • Ritorno nel pomeriggio

Minimo 4 persone – Max 8 persone

la piccola isola di Lawa: Thailandia del sud

 

 

Cosa include il Tour:

  • Minivan
  • Pernottamento in bungalow
  • colazione
  • Prezzo della long tail Boat
  • costo dell’ entrata al view point
  • prezzo dell’ entrata al parco
  • spuntino per pranzo ( panini e frutta)
  • Acqua
  • accompagnamento

Cosa non Include:

  • Cena
  • birre, soft drink etc

Per info e prezzi scrivetemi qui

Volete solamente il transfer al view Point, no problem!

Non posso dirvi che  sarete solo voi e che non c’è nessuno, perchè piano piano questo posto sta diventando sempre più popolare, ma è vero anche che è un turismo Thai/Asiatico e prima che diventi un posto super vip e leccato, approfittiamo di questa occasione e viviamocelo così, al mnaturale senza troppe comodità, che ogni tanto fa pure bene.

 

 

 

 

Pin It on Pinterest