Un Tuffo nel fiume Turchese: L’Elsa Viva

La Toscana delle meraviglie

Sono  tornata in Toscana dopo un anno e mezzo  passato a  Malta, ed anche se l’ isoletta mi ha dato moltissimo, tornare a casa, anche se solo di passaggio, mi ha fatto un enorme piacere. La Natura è sicuramente la cosa che mi è mancata di più. Il verde cangiante dei boschi, i lunghi filari che scendono giù per le colline, lo scrosciare insistente dei torrenti…  tutto  questo a Malta non c’è proprio. Ho deciso quindi, di  girare per la mia bella Regione alla ricerca di posti più particolari e nascosti. Oggi vi racconto della mia giornata passata  a Colle Val d’ Elsa e più precisamente  sulle sponde del Fiume Elsa un posto pazzesco che grazie ad una coppia di miei cari amici ho scoperto.

Dove si trova il Fiume Elsa e come si raggiunge: 

Siamo partiti da Empoli alla volta di  Colle Val d’Elsa e dopo circa un’ ora di macchina siamo arrivati in  Loc.Gracciano, poco prima del  Ponte San Marziale abbiamo parcheggiato l’auto, attraversato la strada ed intrapreso un piccolo sentiero chiamato ” Sentierelsa trail(Via dei Cipressi, 2, 53034 Colle di Val d’Elsa SI)‘.

Guarda anche: A spasso per la toscana : I bagni Romani delle Caldane

IMG_0032Poco dopo l’ entrata,  il sentiero si fa largo tra le querce che regalano ombra e frescura e affianca il fiume che placido prosegue il suo corso  fino alla cascata del ”Diborrato”; con uno spettacolare salto di 10 metri l’Elsa si tuffa in una profonda piscina naturale dal colore sorprendentemente turchese. Qui in tempo di guerra a quanto raccontano i paesani un carro armato è caduto dentro e che a causa della profondità del’ acqua, non è mai stato recuperato.

La particolare colorazione  è data dalle rocce prevalentemente calcaree.

Cascate

Subito dopo la cascata, ci sono le  Grotte dell’Orso, due massi enormi con delle aperture centrali, il posto perfetto per  ristorarsi e fare un bel bagno. Proprio in quel punto il fiume forma una piscina piuttosto profonda, ideale per un bagno e per un Pic- Nic. L’ acqua è incredibilmente gelata, ma splendida e pulita.

 

IMG_0114

IMG_0103

Il sentiero continua, sale leggermente discostandosi dal fiume per un centinaio di metri per poi  scendere nuovamente e riprendere  il corso del fiume. La stradina arriva fino al paese di Colle Val d’Elsa ed è lunga  circa 3 Km ed è caratterizzata da: ponticelli di legno in stile tibetano, passaggi su sassi enormi, scalette di terra battuta. La natura rigogliosa sorprende ad ogni passo, è un posto magico con scorci pazzeschi che regala grandi emozioni.

IMG_0059

Altri luoghi  con caratteristiche  particolari dove fermarsi per fare un bagno o semplicemente  per osservare la natura circostante sono:  la Conchina, il Masso Bianco, la Nicchia e la Spianata dei Falchi.IMG_0095

Importante: 

  • Questo percorso è adatto anche ai bambini anche se ci sono dei punti un po’ scoscesi ( sempre sotto supervisione degli adulti)
  • Scarpe comode e possibilmente chiuse
  • Rispettare la Natura, riportare a casa i rifiuti
  • Le ringhiere  in legno non sono molto sicure, quindi evitare di appoggiarsi con il peso del corpo
  • Portare acqua naturale, durante l’ Estate è molto caldo!
  • Settembre è il momento ideale

Elsa viva

Elsa Viva

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi una risposta o invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



CAPTCHA Image
Reload Image