Penang: 2 giorni tra Templi, Street Food e Graffiti Art

... Amore a prima Vista!

Sono stata a Penang in  Malesia  con mia figlia per rinnovare il visto Turistico Tailandese ed ho scoperto, per quel poco che ci sono stata, un posto interessante e multicultural. Qui vi racconto un po’ dell’ immensità di cose che questo posto ha da offrire.

Cosa sapere su Penang: 

      • E’ il 2° stato per estensione della Malesia 
      • La Capitale è George Town fondata da Francis Light capitano delle Indie Orientali  nel 1786.
      • il suo Aeroporto, si trova a 16 km a sud dalla capitale
      • Il periodo migliore per visitarla va da Dicembre a Marzo 
      • Il Penang Bridge è il ponte che collega l’ isola alla terra ferma ed è il 3° più grande al Mondo
      • Nel  2012 il Consiglio Municipale di Penang ha commissionato all’ artista Ernest Zacherevich un progetto chiamato ‘Mirrors George Town‘ che consisteva nella realizzazione di diversi murales di notevoli dimensioni in giro per la città
      • George Town fa parte del Patrimonio Mondiale dell’ Unesco

 

 

Cosa visitare : 

Kek Lok Si

Il Kek Lok Si è situato  a Air Itam, vicino a  Penang Hill  ed è il Tempio Buddista più grande della Malesia.

E’ suddiviso in tre zone:

  • Zona in basso : 1 Tempio, un Ristorante vegetariano, negozio di souvenir e la vasca delle tartarughe
  • Zona in mezzo : 1 Tempio, case, giardini e la Pagoda
  • Zona superiore : 1 Tempio, vasca con i pesci e la grande statua di Kuan Yin

Questo enorme Monastero che comprende Templi, luoghi di culto e numerosi  giardini è stato costruito nel 1890 per volere di immigrati cinesi, devoti a Buddha.  Tutt’ oggi la comunità cinese di Penang continua ad allargarlo ed a renderlo sempre più grande e maestoso

 

Il Laghetto delle Tartarughe

”Il laghetto della liberazione”così viene chiamata la grande vasca che contiene un numero incredibile di tartarughe (si trova nella  zona in basso). E’ stato costruito in quanto secondo la tradizione cinese le tartarughe simboleggiano la Forza interiore, la resistenza,  la longevità e la libertà spirituale. Liberarne una li è di buon auspicio.

Per la felicità dei bambini è possibile dare da mangiare alle tartarughe ma solamente utilizzando le erbette che vendono nella baracca vicino al laghetto. Il costo è di 2 Rm a mazzo

 

La Pagoda : 

Uno delle attrazioni piu famose del Tempio è sicuramente la Pagoda che spicca al centro dell’enorme complesso. La grande Torre conosciuta anche come la faccia di Kek Lok Si è alta 30 metri ed è suddivisa in 7 livelli sormontata da una corona dorata di origine Birmana,  una base ottagonale come da tradizione cinese e la  parte centrale è in stile  Tailandese. I tre stili vanno a rappresentare  le correnti  Buddiste Mahayana e Theravada, presenti nella terra Malesiana

  • L’ ingreso alla Pagoda è a pagamento 2 Rm a Persona

 

La Grande Statua di Kuan Yin:

Nella parte più alta del Monastero, si erge la statua di Kuan Yin la Dea  della compassione.

Una statua di bronzo di  36 metri che domina la collina.  In Cina  è anche conosciuta come “La Grande Misericordia”, “La salvezza dalla Miseria”, “La Salvezza dal dolore”, o anche “Mille Braccia e Mille Occhi”. Inoltre Quan Yin è definita  la Dea del Mare del Sud ed è stata paragonata anche alla Vergine Maria.

Il padiglione che la copre è alto 82 metri  e il suo tetto è formato da una pagoda a tre livelli sorretta da 16 piloni di granito finemente decorati.

  • Si arriva alla statua che si trova  nella parte superiore del gigantesco complesso  attraverso un ascensore  esterno ” obliquo” panoramico, che ha il costo di Rm 3  a persona

Uomo in bici tra le strade di George Town

George Town: 

La capitale di Penanag è George Town una cittadina interessante e pittoresca  che deve il suo nome al Re George III. Camminare per le sue strade è come fare un salto nel passato . E’ Patrimonio mondiale del’ UNESCO, dal 2008.

Visitare George Town è un esperienza veramente pazzesca  sia per la moltitudine di culture  che hanno messo  radici in questa città, che  per l’ effettiva quantità  di esperienza che ti offre . Sfortunatamente non sono riuscita a vedere molto in questi due giorni, ma quello che ho visto mi è piaciuto moltissimo

Il quartiere di Little India:

Nonostante sia un quartiere piccolo che si trova tra quattro strade, little India ha tutte le caratteristiche di una vivace città  indiana. Il forte odore di incenso, le signore con i coloratissimi saari che popolano i negozi, Il bramino nel tempio che benedice chi ha chiesto la grazia (magari quella di un figlio maschio), le friggitorie,  il fragore dei calcson e tutto quello che l’ India nella sua grande originalità può offrire,  tutto è sorprendentemente autenico ed inebriante.

 

Ragazze Malesi in giro per George Town

I Murales di George Town 

Altra cosa da vedere  sono i murales, infatti per gli amanti del genere c’è una strada dedicata a loro! La cosa curiosa è che  nel 2012 è stato proprio il consiglio municipale di George Town, ha commissionare  all’ artista Ernest Zacherevich la realizzazione di 9 giganteschi murales in giro per la città. Un successo pazzesco. Dopo questa performance  tanti sono gli artisti che continuano ancora oggi a  dipingere le strade di George Town, con dei risultatisorprendenti, basta fare un giro per le viuzze per rendersene conto.

La Mappa per ammirare le opere d’ arte : 

 

Murales in George Town, bambino sulla moto

  Napoleone Bambino che rincorre il palloncino

 Street food

Le strade di George Town, sono rinomate in tutta l’ Asia  per essere il Paradiso dello street food,  questo è dato dalla grande varietà di culture e religioni che popolano la città . La cucina mussulmana, malese, indiana, Thailandese e  Cinese si mixano  insieme dando vita a dei piatti dal gusto intenso e particolare.

 

Da non perdere! 

 

Lok Lok :

Un’ esperienza culinaria  molto sfiziosa  da provare assolutamente. Consiste in un carretto con svariate  pentole contenenti brodo in ebollizione continua, contornato da un innumerevole quantità di cibo infilzato in spiedoni di legno. Non fai altro che scegliere le pietanze, cuocertele, insaporirle a piacimento con salse messe a disposizione, pagare e gustare. That’s it!

 

Assam Laksa:

Un piatto a base di brodo di pesce, spacchettoni ( noodle) Succo di Tamarindo, peperoncino in pasta, lemon grass fiocchi secchi di sardine essiccate Il sapore è molto particolare, non ha tutti può piacere, ma a Penang e soprattutto a George Town è uno dei piatti che va per la maggiore, lungo le strade si trovano decine e decine di banchetti fumanti che preparano questa squisitezza.

Chicken Rice: 

Un piatto semplice e molto sfizioso. Il chicken rice è sicuramente il piatto piu famoso di Penang. Pollo o anatra arrostita, accompagnato da riso brodo ed una salsa piccante a parte. Non è piccante e non ha un particolare sapore che spicca, semplicemente carne arrostita. Buono ed economico. Per la strada principale di George Town, di ristoranti che servono il Chicken Rice ce ne sono diversi e sono tutti a conduzione familiare. Ce ne sono un paio molto gettonati e lo si capisce dalla lunga fila che c’ è all’entrata.

 

 

Ice Kacang: 

Anche se il nome non è proprio il massimo… il gusto è decisamente sorprendente. l’ ice Kacang non e’ altro che scaglie ghiaccio ridotto in scaglie   aromatizzato con sciroppo a piacere ( io ho scelto La Rosa) servito con una infinita’ di frutta, come: mango, maracuja, cocomero papaya, banana, gelatina di cocco, fagioli rossi, mais gelatina di cocco e tanto altro e le immancabili noccioline. Perfetto per il clima caldo e umido.

Clan Jetties

I  Clan Jetties  sono dei villaggi  su palafitte che si trovano a 15 minuti a piedi dal Centro della città di George Town. In Totale sono 6. Nel 19 secolo immigrati cinesi si stabilirono In Malesia ed a George Town costruirono questi villaggi ancora oggi vivono. Nonostante  la gran massa di visitatori che passeggia  ogni giorno tra le case ed assale letteralmente  i piccoli negozietti di souvenir,  gli abitanti hanno mantenuto le loro tradizioni; dalle  candele davanti alle porte, ai piccoli templi da preghiera dentro le case. Il momento migliore per visitare i jetties è alla mattina presto e non solo perche non ci sono Turisti e la luce è magnifica  ma anche perche’ si è testimoni dei Ritauli mattutini della comunita’. Dalla preparazione del cibo alle preghiere al Tempio, tutto come tradizione vuole.

 

Info utili:

Come arrivare a Penang:

  • Via Aereo:  Se sei in Asia  con la compagnia Low cost  Air Asia 
  • Via Bus: Se sei in Tailandia e nello specifico a Phuket via Bus, poco costoso ma molto scomodo, poco consigliato.

Come muoversi :

  • Gli Hotel offrono Tour completi  per la città a dei prezzi molto ragionevoli
  • Penang Express è la compagnia dei Bus, ottima ed economica
  • Taxi, hanno dei prezzi ragionevoli
  • Ci si può muovere in città con il risciò  ( trisciò ) a pedali,  l’ importante è contrattare il prezzo.
  • Per arrivare al Tempio di Kek Lok Si da George Town si prende il Bus n° 201 il costo per la corsa è di Rm 2 per gli adulti e Rm 1 per i bambini

A chi lo consiglio:

  • A tutti coloro che amano mescolarsi nelle tradizioni senza troppi problemi
  • A coloro che non badano al disordine ed allo sporco
  • Alle Donne con i Bambini, che sono abituate a viaggiare.
  • Esistono Hotel e Ostelli di tutti i tipi
  • Penang è un punto strategico per il rinnovo del visto turistico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi una risposta o invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



CAPTCHA Image
Reload Image