Come preparare la valigia con Bambini? Ma come faccio con il cibo, mi posso fidare? Come posso organizzarmi al meglio? Queste sono alcune tra le tante domande più gettonate che le mamme si fanno prima di un viaggio con bambini piccoli. Domande giuste soprattutto la prima volta che ci rimuove con tutta la famiglia in un luogo lontano come potrebbe essere la Thailandia. Elisa Scuto di Piccoli grandi viaggiatori ci spiega passo passo come organizzare la valigia perfetta, applicabile un pò a tutte le destinazioni. Tanti buon consigli per una partenza no stress. Avete domande? Fatecelo sapere nei commenti!

Anna con valigia Come preparare la valigia: Organizzazione e Buon senso

Le prime volte che si parte in viaggio con bambini piccoli c’è sempre il dubbio su cosa mettere in valigia. Le parole d’ordine sono organizzazione e buon senso, ma qualche dubbio è normale. 

Si tratta di acquisire un metodo, come in tutte le cose. Una volta acquisito, sarete meno agitate all’idea di fare i bagagli con bambini, e le variazioni da una destinazione all’altra non vi faranno paura. Ci sono molte differenze tra partire per una meta fredda, una calda, una meno vicino alla nostra cultura, etc. ma alcune semplici regole valgono praticamente ovunque.

Il mio primo consiglio, è sempre di dividere la roba preparando un borsone o uno zaino da tenere sempre con voi con gli oggetti che serve tenere più a portata di mano. Qui, o direttamente insieme al vostro, inserite prima di tutto il documento di identità del bambino. Carta di identità o passaporto a seconda del regolamento del Paese d’ingresso. Consultate sempre per tempo i siti delle varie ambasciate/consolati o quello del nostro Ministero esteri.it. Oltre ai documenti qui metterete, ad esempio: fazzoletti, salviette, acqua e altre bevande, snack, piccoli oggetti di intrattenimento e ovviamente il necessaire per il cambio se i bimbo porta ancora il pannolino, completo di: pannolini di scorta e un cambio completo di ricambio dalla A alla Z. A seconda di dove andrete potrebbero aggiungersi cappellino, k-way e repellente per zanzare… Se viaggiate in aereo occhio solo a posizionare i liquidi altrove se superano i 100 ml.

Le Regole per una Valigia Perfetta: le medicine

Per quanto riguarda la valigia vera e propria, invece, inizio con il dirvi di prestare attenzione al beauty case. Io ne preparo sempre due, uno per gli adulti e uno per i bimbi, così sarà più facile trovare la roba quando la cercate. Qui, per i bimbi cercate sempre di includere una scorta delle medicine più comuni. Più sono piccoli e più la meta in cui andrete è “lontana”, linguisticamente e culturalmente, più questa accortezza è fondamentale per evitarvi inutili ansie o ricerche disperate con traduttori online e consulto medico dei farmaci corrispondenti. Dico che è importante più che mai quando i bambini sono piccoli perché non conosciamo ancora tutte le loro eventuali allergie, etc. Perciò i farmaci abituali, già assunti, offrono sicuramente maggiori garanzie. Cosa mettere dentro? Un antipiretico, un antinfiammatorio, un antibiotico generico previa consultazione del pediatra, uno spray per lavaggi nasali, eventualmente uno sciroppo per la tosse e un anti nausea se ne soffre, una crema anti infezione come il Gentalin,  utile anche soltanto in caso di reazione a puntura di insetto. A proposito di queste ultime, io porto sempre anche un repellente per zanzare kids friendly e un gel dopo puntura. Se il bambino ha delle patologie o allergie specifiche chiedete aiuto al pediatra, vi potrà consigliare di portar dietro altri eventuali farmaci.

Parlato di farmaci passiamo alle cose pratiche, un adattatore per corrente se andate all’estero e pensate di poter trovare un attacco diverso. Se sapete il tipo quelli specifici per Paese funzionano meglio, se no esistono gli universali. Così eviterete che accessori essenziali come scalda biberon, etc. non vi funzionino una volta sul posto! 

Come preparare la valigia con Bambini

Il cibo: come comportarsi in Viaggio

Per la pappa se viaggiate in fase di svezzamento valutate, a seconda anche del vostro stile genitoriale e di viaggio, se portare alcune pappe preferite stile omogeneizzato di carne o pesce, minestre liofilizzate etc. Questo ovviamente solo se andate all’estero e in Paesi un po’ diversi dal nostro. Vi assicuro che già in UK, almeno fino a un paio di anni fa, era quasi impossibile trovare un omogeneizzato di sola carne o pesce. Loro amano mischiare mille ingredienti insieme e non è detto che a voi o vostro figlio piaccia. Se invece la cosa non vi preoccupa tanto meglio.

In ogni caso, se non avrete tutte le sere cucina a disposizione in appartamento/residence, potreste valutare di portare un pentolino, più posate, piatto e mini piastra elettrica per poter cucinare sempre e ovunque una pappa d’emergenza.

 

Consigli sui vestiti da portare in Viaggio

Per il vestiario, vi dico solo di portare sempre un k-way e/o un poncho antipioggia e delle scarpe comode e chiuse, proprio per non bagnarsi i piedi se piove. Anche degli occhiali da sole e una crema solare non guastano mai. Per l’abbigliamento vero e proprio consultate il clima della vostra destinazione nel periodo in cui andrete voi. 

Io vi lascio solo un consiglio sulla quantità! Non esagerate e siate realistici! Contate i giorni che starete via e non portate mai più abiti del necessario. Preferite abiti comodi e non roba elegante ma scomoda che probabilmente non gli metterete mai durante la vacanza!

Per la nanna non scordate il pigiama, un’eventuale copertina da utilizzare anche nel passeggino/carrozzina o in aereo, il pupazzetto della nanna se ne ha uno da cui non si separa.

Poi se il bimbo ha dai tre anni in su vi consigliamo il tablet, come ancora di salvezza per lunghi viaggi in auto o aereo o per salvare la situazione in eventuali cene al ristorante.

Se il bambino è molto piccolo, oltre all’attuale mezzo di locomozione che imbarcherete non dimenticate anche un marsupio/fascia porta bebè per le situazioni in cui il passeggino sarà off limits. Se prevedete anche tante camminate o trekking valutate anche di portare l’apposito zaino porta bimbo.

 

Pin It on Pinterest