Il mezzo migliore per muoversi a Phuket è il motorino, non c’è dubbi. Agile in mezzo al traffico, perfetto per andare alla scoperta di spiaggette e luoghi nascosti. Certo i Thailandesi sono dei pazzi al volante, la guida è a sinistra ed il traffico delle volete è folle, ma basta abituarsi e si va alla grande, ve lo giuro!

Ma quando si noleggia un motorino, non solo c’è da stare attenti alla strada ed agli altri driver ( andare contro senso è una cosa molto praticata) ma bisogna stare attenti anche a quando lo stiamo per prendere. Sfortunatamente esistono le fregature ed in questo i Thai sono molto bravi ma, basta prendere alcuni accorgimenti e tutto andrà liscio. Vale sempre la stessa regola “ occhi aperti”

Cosa fare quando si prende un motorino in affitto

  • Fotografare ogni piccolo graffio del motorino, davanti al proprietario, così non potrà mai dire che quel graffio lo avete fatto voi.
  • Non lasciate mai per nessun motivo al mondo il passaporto in garanzia, lasciate i 2000 thb che di solito chiedono, tanto ve le ridanno, previa ricevuta. 
  • Controllate tutti i documenti del motorino.
  • Prima di firmare il foglio, leggetelo e fatevelo spiegare.

Quanto costa affittare un motorino a Phuket

Il costo medio per noleggiare un motorino va dai 200 Thb ai 400 Thb al giorno per scooter 110cc./125cc. Il prezzo varia molto dalla zona dalla stagione e dalla cilindrata. Il prezzo si abbassa notevolmente se viene affitato mensilmente. In zone meno turistiche il prezzo sarà molto più basso.

Nota Bene: 

Quando affittate il motorino, non c’è nessun tipo di assicurazione inclusa ed inoltre i proprietari vi faranno firmare un documento che attesta  che ogni tipo di danno dovrà essere ripagata da chi lo prende in affitto, per qualsiasi cosa si intende anche se un albero cade sul mezzo e lo distrugge.

Affittare il motorino a Phuket

Quale Tipo di patente serve avere

Per guidare in Thailandia c’è bisogno della patente internazionale Convenzione di Ginevra del 1949. L’ unica patente possibile  possibile, se vi fermano con quella italiana vi fanno la multa e se, cosa ben più grave vi dovesse succedere un incidente la colpa ricadrebbe su di voi.

Come richiedere la Patente internazionale e dove andare

Per richiedere la patente internazionale Ginevra 1949 bisogna recarsi alla motorizzazione civile, la documentazione che serve è la seguente:

  • domanda su modello TT746 (da compilare la sezione “altre richieste”) disponibile
  • allo sportello dell’ufficio
  • online sul Portale dell’automobilista 
  • attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • attestazione del versamento di € 16,00 sul c/c 4028
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • marca da bollo da € 16,00
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata
  • fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità
  • Al momento della consegna del documento occorre presentare in visione la patente di guida in corso di validità.

Informazioni Utili:

Assicurazione
Poiché nessuna polizza assicurativa straniera è riconosciuta, bisogna stipulare una polizza temporanea in frontiera in entrata nel paese.

Tasso alcolemico: il limite è di 0,05%.

 

 

Pin It on Pinterest