Phuket, la perla delle Andamane

Alla scoperta di Phuket. La guida completa per la tua vacanza.

Phuket è l’isola più visitata, più grande e più ricca di tutta la Thailandia. Nonostante abbia una brutta reputazione che ormai da tempo immemore la precede è un posto piacevole dove si può trovare di tutto. Una meta adatta ad ogni età e ad ogni budget: per le famiglie con figli piccoli che amano Hotel con tutti i comfort, per gli appassionati dei Villaggi all inclusive, Per coloro che amano lo sfarzo e gli Hotel a 5 stelle, Bungalow economici per chi è più attento al portafoglio, semplici camere a prezzi stracciati per chi è alla ricerca del solo divertimento. E’ un’isola ben organizzata che risponde perfettamente a qualsiasi tipo di esigenza che l’industria Turistica richieda.

Qui trovate una Guida completa e sempre aggiornata dell’ Isola, frutto della mia esperienza da Expat!

La piccola spiaggia di Ya Nui al Tramonto

Dove si trova :

È ubicata nel Mare delle Andamane, nei pressi della costa ovest della penisola Malese. A nord e’ collegata alla terra ferma dal lungo ponte stradale ‘’Sarasin’’. Ha una costa frastagliata, baie sabbiose e vegetazione tropicale. Nella parte centrale si trovano alberi della gomma, piantagioni di Ananas ed una rigogliosa foresta pluviale, trasformata nel parco naturale del Khao Phra Thaew.

Quando Andare:

Il periodo migliore per visitare l’isola va dai primi di Novembre alla fine di Aprile – detta anche stagione secca – quando ormai i Monsoni sono terminati ed il clima è caldo e piacevole. Ma anche in bassa stagione riserba delle sorprese interessanti

Mappa di Phuket

La provincia di Phuket è divisa in 3 distretti : Muang, Kathu, Talang.  A loro volta sono divisi nelle seguenti Aree:

Muang : Chalong, Rawai, Kata, Karon, Phuket Town

Kathu: Patong e Kathu

Talang: Surin , Kamala, Ao Pe

Tutte con caratteristiche diverse ma tutte con delle belle spiagge ben organizzate.

 

 

 

Le escursioni:

Andare a Phuket e non visitare le Isole circostanti come per esempio  la vicinissima  isola di Buddha  è un vero e proprio sacrilegio, quasi come non assaggiare il prelibato cibo Thai. Di escursione ce ne sono un’ infinita’ e di tutti i prezzi, ed e’ possibile acquistarle ovunque, anche negli Hotel. La cosa importante e’ chiedere in anticipo il numero di persone che prendono parte al Tour perché ritrovarsi  stretti come sardine in un barcone poco sicuro e’ un attimo. Diffidare dei prezzi stracciati.

 

Long Tale Boat attraccata sulla piccola isola di Koh Bon

Cosa fare a Phuket:

L’isola offre moltissime attività e svaghi: pesca d’altura, snorkeling, Tour delle isole, scuola di cucina Thai o semplicemente total Relax bordo Piscina in uno dei tanti Resort da sogno! Per gli amanti dello sport e della vita sana c’e’ veramente l’ imbarazzo della scelta, corsi e seminari di : Yoga, Mhuai Thai (Thai Boxe), Pilates e Zumba. Palestre super attrezzate con piscine panoramiche, Centri detox, ristoranti vegani crudisti. Non mancano campi da Golf per gli appassionati del green. Per chi cerca la particolarità e delle attività meno inflazionate anche in questo caso l’ isola di Phuket stupisce; la visita alla distilleria di Rum con workshop puo’ essere un’ ottima alternativa alle escursioni. Provare l’ adrenalitico Zorbing , che consiste nel buttarsi giu da una collina all’ interno di una palla gigante trasparente di Perspex. Per chi invece cerca attività per tutta la famiglia i percorsi sugli alberi nella foresta sono il top.

Come muoversi:

I modi per girare l’ isola ce ne sono tanti, dai Tuc tuc ai Taxi, passando per gli autobus – camioncini colorati con le sedute in legno – ma il mezzo più adatto e’ sicuramente il motorino. Trovare dove noleggiarli e’ semplice, sono ovunque, anche nella più vicina lavanderia . Ma ci sono delle cose importanti da sapere : 1) per affittare bisogna essere in possesso di patente internazionale 2) il casco e’ un optional, ma e’ importante metterlo, primo per la sicurezza – i Thailandesi sono dei pazzi e molti turisti non sanno guidare a sinistra- secondo La multa , che va dai 500 Thb agli 800 da pagare al più vicino distretto di polizia. 3) Al momento dell’ affitto i proprietari dei mezzi si scaricano da ogni responsabilità, facendo firmare un foglio, quindi qualsiasi cosa succeda al motorino e’ colpa di chi lo ha affittato, non ci sono assicurazioni che coprono: danni di qualsiasi genere, furto, ammaccature, ecc. deve essere ripagata per intero.

Cosa Vedere:

Di cose da vedere a Phuket ce ne sono. Anche se la maggior parte dei Turisti la visita per le spiagge e per il mare, Phuket offre di più. Una visita va certo fatta alla Città Sino – Portoghese di Phuket Town con i suoi Templi e le case super colorate, le originali gallerie d’arte ed i Ristoranti super cool, per non parlare dei Mercati. Il famoso Tempio di Wat Chalong che durante il capodanno Cinese ospita una delle fiere più grandi ed importanti. Il Big Buddha, statua di oltre 30 metri che domina l’ isola e dove e’ possibile imparare le basi della meditazione. Il Santuario degli Elefanti, un centro di recupero molto attrezzato dove e’ possibile fare anche del volontariato. Monkey Hill, la collina delle scimmie, per una passeggiata un po’ diversa e soprattutto gratuita.

Come arrivare a Phuket:

Da Bangkok I modi sono due: Via Bus e via Aereo.

Via Bus: Stazione di partenza Southern Terminal, costo del biglietto circa 6oo Thb . Tempo di percorrenza 13 h .

In Aereo: Ci sono diverse compagnie che volano su Phuket dai 2 Aeroporti e sono rispettivamente: Air Asia, Nok Air, Thai Lion dall’ Areoporto di Don Muang. Thai Viet Jet, Bangkok Air, Thai, Thai Smile da quello di Suvarnhabumi

1 commento

Scrivi una risposta o invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



CAPTCHA Image
Reload Image